Una sfida nella sfida: Giancarlo Brocci e i suoi collaboratori ce la stanno mettendo tutta perché anche in quest’anno maledetto possano esplodere a Gaiole "la bellezza della fatica e il gusto dell’impresa". Non è ancora certo se il 3 e il 4 ottobre – queste le date designate – la corsa ci sarà, quello che è certo è che tutti stanno lavorando assiduamente perché accada. "Vogliamo accontentare la nostra...

Una sfida nella sfida: Giancarlo Brocci e i suoi collaboratori ce la stanno mettendo tutta perché anche in quest’anno maledetto possano esplodere a Gaiole "la bellezza della fatica e il gusto dell’impresa". Non è ancora certo se il 3 e il 4 ottobre – queste le date designate – la corsa ci sarà, quello che è certo è che tutti stanno lavorando assiduamente perché accada.

"Vogliamo accontentare la nostra gente che aspetta sempre con trepidazione la settimana dell’Eroica, una ricarica di energia e di gioia – spiega Brocci –. Ci stiamo adoperando perché si possa organizzare l’evento nella totale sicurezza, nel rispetto di tutte le disposizioni previste in ambito sanitario. Perché la sicurezza di tutti è la cosa più importante. Con i tecnici, i migliori sul campo, arrivati da tutta Italia, stiamo ragionando su come muoverci, su come evitare assembramenti, distribuire i pacchi gara e il cibo e tutto ciò che ruota intorno alla corsa". D’altra parte l’evento è di grande richiamo.

"Si parla di oltre 8000 partecipanti, oltre al pubblico sempre numerosissimo – sottolinea Brocci –: per questo abbiamo pensato di dividere l’Eroica su due giorni: sabato 3 ottobre e domenica 4, a decidere in quali percorrere i tragitti lunghi o gli altri, un referendum on line degli iscritti". "Le iscrizioni, effettuate a gennaio, per regolamento, non le rendiamo – aggiunge –, ma chi non vuole o non può partecipare, può già ‘prenotarsi’ all’edizione 2021 senza dover pagare di nuovo. Da un punto di vista commerciale, quindi, ci converrebbe più non farla che farla. E invece, visto che abbiamo a cuore il territorio, visto che l’Eroica è un beneficio per tutta la provincia, per Gaiole e per il Chianti, andiamo avanti. Se poi, per colpa della pandemia, non ci riusciremo, ce ne faremo una ragione. Per adesso non molliamo". Sono invece state confermate la Nova Eroica che si svolgerà a Buonconvento domenica 25 ottobre, quando si spera l’emergenza sia rientrata, e l’Eroica di Montalcino che avrà luogo dal 28 al 30 agosto, con numeri decisamente più bassi.

Angela Gorellini