Una squadra dei vigili del fuoco impegnata nelle ricerche
Una squadra dei vigili del fuoco impegnata nelle ricerche

Siena, 31 agosto 2018 - Maria Grazia Cappelli non si trova. Ha 47 anni,è residente nella provincia di Siena  e si è allontanata dall'ospedale de Le Scotte nella notte tra mercoledì e giovedì. La 47enne, come spiega una nota dell'Azienda ospedaliera ricoverata nel reparto di Medicina Interna 2 intorno alle 2,30 «si è allontanata dall'ospedale. Il personale del reparto si è subito reso conto dell'assenza della paziente, che era stata monitorata pochi minuti prima da un infermiere, ed è stata subito cercata all'interno del reparto ma senza esito».

Le ricerche dalla donna sono partite subito da parte della vigilanza interna, delle forze dell'ordine e dei vigili del fuoco, e sono tutt'ora in corso. Domani si unirà ai volontari anche il gruppo cinofilo delle Pubbliche assistenze. «La donna - spiega il direttore generale, Valtere Giovannini - ha lasciato nella stanza di degenza tutti gli effetti personali, compresi documenti e telefono, e c'è grande apprensione per l'allontanamento. È stato fatto, e stiamo facendo ancora, tutto il possibile per cercarla con molti nostri professionisti, immediatamente attivati. Siamo vicini alla famiglia che sta vivendo ore di angoscia e preoccupazione, ringraziamo le Forze dell'Ordine che si sono prontamente attivate, con l'ospedale, nelle ricerche». La Prefettura di Siena già ieri aveva attivato il “Piano Provinciale per la Ricerca delle Persone Scomparse” dopo la segnalazione  che la donna era svanita nel nulla da parte  del Comando Provinciale dei Carabinieri di Siena. "Nel corso dei due tavoli tecnici, tenutesi in Prefettura il 30 e in data odierna, a cui hanno preso parte le tre Forze dell’Ordine, Carabinieri Forestali, Vigili del fuoco, Polizia Stradale, Polizia Provinciale, Corpo Polizia municipale, e rappresentanti dell’Azienda ospedaliera senese, sono state coordinate le attività di ricerca.

Le ricerche stesse, - si legge in una nota della prefettura -  in cui sono impegnati tutti i soggetti coinvolti, sono particolarmente concentrate all’interno del Policlinico “Le Scotte” e nelle zone esterne limitrofe, dove è stato istituito il Posto di Comando Avanzato dei Vigili del Fuoco di Siena, inoltre sono state estese anche a tutto il territorio. Oltre all’impiego di mezzi ed uomini delle Forze di Polizia sono stati utilizzati anche cani molecolari, droni e l'elicottero Drago  del nucleo di Arezzo che ha sorvolato a lungo la zona.