Scuola
Scuola

Piancastagnaio (Siena), 9 novembre 2020 - Un nuovo contagio all’interno di una scuola a Piancastagnaio. E scatta il protocollo sanitario con una intera classe messa in quarantena precauzionale e sei insegnanti anch’essi in isolamento domiciliare in attesa di essere sottoposti a tampone orofaringeo che verrà effettuato questa mattina dai responsabili dell’ufficio di Igiene dell’Asl sud est amiata.

A comunicare la notizia è stato il dirigente scolastico dell‘istituto comprensivo di Piancastagnaio e Radicofani Enrico Millotti in una intervista sui social proprio alla vigilia del suo rientro in servizio dopo aver anch’egli trascorso due settimane di quarantena in seguito a contagio e manifesta positività. Nel caso specifico l’allarme è scattato nel plesso scolastico della scuola elementare e materna ’Pasquale Mazzi’. Un alunno di prima elementare da qualche giorno avrebbe manifestato leggeri sintomi parainfluenzali: visitato dal pediatra e sottoposto a tampone, sarebbe risultato positivo, quindi sono scattate le misure precauzionali per i 23 alunni della classe e per sei insegnanti. Questa mattina tutti verranno sottoposti a tampone mentre le lezioni si svolgeranno con la didattica a distanza e nella stessa giornata di oggi verranno sanificati i locali della scuola.

A confermare la presenza di nuovi casi di positività che hanno coinvolto la scuola pubblica di Piancastagnaio, lo stesso sindaco Luigi Vagaggini che si è rivolto alla popolazione nel corso del quotidiano briefing sulla situazione Covid in paese. Il giorno prima Vagaggini aveva annunciato la guarigione degli ultimi tre positivi in quarantena. I casi accertati e sottoposti a misure sanitarie erano aumentati nel mese di ottobre in seguito ai contagi che si erano avuti tra alcuni studenti dell’istituto superiore ’Amedeo Avogadro’ di Abbadia San Salvatore e altri istituti scolastici superiori del versante grossetano dove vi è una maggiore frequenza di studenti pendolari dall’Amiata e dalla Val d’Orcia.

Anche le scuole medie ’Anna Frank’ di Piancastagnaio, sono state chiuse per tre giorni in seguito alla positività accertata di un dipendente scolastico proveniente da diversa regione che aveva, al suo ritorno nella città di origine, accusato i sintomi del Covid accertato poi dal tampone. La scuola era stata chiusa per tre giorni e 9 tra amministrativi e personale ata erano stati posti in quarantena. Il professor Millotti era stato anch’egli contagiato. Con grande senso di responsabilità lo aveva comunicato lui stesso ai genitori degli alunni con una lettera pubblica molto intensa.