Emanuele Castrucci (foto tratta da Wikipedia)
Emanuele Castrucci (foto tratta da Wikipedia)

Siena 24 gennaio 2020 - Si è concluso con la sospensione del professor Emanuele Castrucci, 67 anni, ordinario di filosofia del diritto dell'Università di Siena, il processo disciplinare in seguito alla pubblicazione di alcuni tweet che inneggiavano ad Adolf Hitler e al regime nazista.

Il Consiglio di Amministrazione dell'Ateneo ha riconosciuto "nel comportamento del professor Castrucci gli estremi integranti un illecito disciplinare passibile della sanzione della sospensione nella misura massima", ovvero la sua destituzione dalla cattedra, che comporta la sospensione dall'insegnamento e da ogni attività didattica e la sospensione dallo stipendio.

La condanna non avrà, però, effetti pratici perché Castrucci è stato collocato in pensione dal 1° gennaio scorso. Il Cda dell'Università, nella composizione ristretta prevista dalla legge 240/2010, presieduto dal rettore Francesco Frati, questa mattina, ha preso atto del parere espresso dal Collegio di Disciplina a conclusione dell'istruttoria del procedimento disciplinare ed "ha ritenuto necessario concludere il procedimento e definire la sanzione benchè il professor Castrucci abbia nel frattempo richiesto il pensionamento e non sia più quindi in servizio". 

Prima della seduta deliberante, il rettore Frati ha convocato una riunione congiunta del Senato Accademico e del Consiglio di Amministrazione per comunicare ai massimi organi dell'Ateneo l'esito del procedimento istruttorio del Collegio di Disciplina. In questa occasione, informa una nota, è stata "ribadita all'unanimità la vocazione anti-fascista e anti-nazista dell'Università di Siena, che si richiama da sempre ai principi costituzionali di contrasto a qualsiasi forma di discriminazione verso popoli ed etnie".