La delusione di Legnano
La delusione di Legnano

Siena, 10 marzo 2019 - La Mens Sana Basket non si presenterà oggi a Legnano per disputare la partita valida per la 24/a giornata del campionato di serie A2 rinunciando alla trasferta. La società lo ha comunicato con una nota spiegando che non è stato raggiunto il numero minimo utile di giocatori per poter scendere in campo.

Tra gennaio e febbraio erano andati via durante la finestra di mercato cinque elementi (Poletti, Morais, Pacher, Prandin, Marino) che facevano parte della squadra che aveva iniziato il campionato. Gli altri, senza stipendio da due mesi, si sono affidati ai propri avvocati per tutelare i loro interessi e hanno deciso da martedì scorso di incrociare le braccia, in attesa di vedersi riconosciute le proprie spettanze.

La Mens Sana li aveva comunque convocati per la gara odierna, senza però ricevere risposta positiva. L'alternativa era andare a Legnano con i ragazzi delle squadre giovanili, per una partita che avrebbe potuto assomigliare a quella nel calcio tra Cuneo e Pro Piacenza. Ma la società ha scelto di rinunciare del tutto alla trasferta. Il giudice sportivo sancirà la vittoria per 20-0 a favore di Legnano e potrebbe decidere pure di infliggere un punto di penalizzazione alla Mens Sana.

In serata la notizia delle dimissioni del dg Filippo Macchi. "Il Consiglio di amministrazione di Mens Sana Basket 1871 comunica che oggi, domenica 10 marzo 2019, il direttore generale Filippo Maria Macchi ha rimesso nelle mani dello stesso cda il proprio mandato per il ruolo finora ricoperto all'interno della società". Lo riporta una nota diffusa stasera dalla Mens Sana Siena.