Bandiere in Provenzano, quanti ricorsi per la Civetta

A Siena, le Contrade estraggono le bandiere per il Palio di Provenzano. I risultati riflettono la storia delle vittorie passate, con ricorsi fortunati e posizioni strategiche.

Bandiere in Provenzano, quanti ricorsi per la Civetta

Bandiere in Provenzano, quanti ricorsi per la Civetta

Estratte dai cittini delle Contrade le bandiere in Provenzano. Prima è uscita la ghiandina della Chiocciola, quindi Oca, Nicchio, Valdimontone, Aquila, Civetta, Selva, Bruco, Torre, Drago, Tartuca, Leocorno, Pantera, Lupa, Onda, Istrice e Giraffa. Alcuni ricorsi statistici: l’Oca si trova dove vinse il Drago nel 2018, il Nicchio dove era la bandiera della Giraffa nel 1997, quella del Drago nel 2014 e della Lupa nel 2016 quando ruppe il digiuno con Scompiglio e Preziosa Penelope. Il Valdimontone si trova dove trionfò la Pantera nel 2006 (il Palio rocambolesco di Brio su Choci) e l’Onda nel 2012. Tanti i ricorsi fortunati per la Civetta: al sesto posto hanno vinto l’Oca nel 1996 e nel 2011, la Selva nel 2010 e la Giraffa nel 2017 e nel 2019. Dove si trova il Bruco, ottavo, vinse il Leocorno nel 2001 e il Drago nel 2022, al 12° portabandiera successi di Pantera nel 1994 e Istrice nel 2008, al 13° posto, dove si trova la Pantera, vinse l’Oca nel 2007 e nel 2013, la Tartuca nel 2009 e la Selva nel 2023. L’Onda è alla destra del Palio, qui vinse la Torre nel 2015 e l’Onda nel 1995.

La.Valde.