Ancora un rinvio di sette giorni per l'Acr Siena a Siena: ultima chance per evitare la liquidazione

Tutto rimandato, di nuovo. Già slittata di 24 ore (per legittimo impedimento dell’avvocato dell’Acr Siena), l’udienza in programma mercoledì al Tribunale sulla liquidazione giudiziale del club di Emiliano Montanari, dopo l’istanza presentata dal Gs San Miniato, anche ieri non è arrivato l’atteso verdetto. All’ingegnere romano è stata accordata un’ulteriore settimana per riuscire a saldare quanto dovuto: la nuova data fissata è quella di giovedì prossimo, 19 ottobre. Si tratta dell’ultimissima chance a disposizione di Emiliano Montanari per evitare che sull’Acr Siena venga posta una pietra tombale. Da capire se si tratta dell’ennesima perdita di tempo o se veramente è pronto a versare quanto richiesto, anche se c’è da chiedersi cosa possa cambiare in sette giorni. I rappresentanti legali della società erano presenti ieri in tribunale, così come gli avvocati del San Miniato Fabio Giotti e Barbara Lazzeroni. Il San Miniato ha avanzato l’istanza per crediti mai saldati in merito al settore femminile, dopo che nell’estate 2022 venne siglato tra le parti un accordo pluriennale. Quanto sarà deciso potrebbe sbloccare anche la questione Franchi-Bertoni.