Altri due morti per Coronavirus ieri alle Scotte, dove i ricoverati in area Covid risultano 68 con 4 ingressi in più (25 provenienti dall’area senese, 24 dalla Valdelsa, 11 dalla Valdichiana senese, 4 da quella aretina, due dalla Valdorcia, uno da Arezzo e uno da Perugia). Di questi 11 si trovano in terapia intensiva e 12 necessitano di assistenza respiratoria tramite casco. Con i due decessi di ieri il numero delle vittime nella nostra provincia sale a 192. Il fatto che la corsa del virus non si arresti è testimoniato anche dai dati forniti dall’Asl Toscana Sud Est, che...

Altri due morti per Coronavirus ieri alle Scotte, dove i ricoverati in area Covid risultano 68 con 4 ingressi in più (25 provenienti dall’area senese, 24 dalla Valdelsa, 11 dalla Valdichiana senese, 4 da quella aretina, due dalla Valdorcia, uno da Arezzo e uno da Perugia). Di questi 11 si trovano in terapia intensiva e 12 necessitano di assistenza respiratoria tramite casco. Con i due decessi di ieri il numero delle vittime nella nostra provincia sale a 192. Il fatto che la corsa del virus non si arresti è testimoniato anche dai dati forniti dall’Asl Toscana Sud Est, che segnalano 102 positivi in provincia di Siena. Ancora una volta la maggior parte di loro è composta da giovani e under 50. Soltanto a Siena città ci sono stati 54 casi, 8 a Monteroni d’Arbia e altrettanti a Poggibonsi, sette invece i positivi a Sovicille, mentre Colle scende a quota sei così come Monteriggioni. Quanto alle persone in quarantena, in provincia si è raggiunta quota 4331, mentre le guarigini sono soltanto 20. I tamponi effettuati sul territorio provinciale sono stati 1422, mentre le persone positive in carico alle autorità sanitarie al momento risultano 1138, di cui 1023 a domicilio.

Ma gli occhi sono puntati soprattutto sulle scuole. Nella giornata di venerdì al liceo scientifico ’Galilei’ è stata comunicata dall’Asl la positività di un membro del personale docente, per questo la dirigente d’istituto Adele Patriarchi si è vista costretta a mettere cinque classi in quarantena e in didattica a distanza fino al giorno indicato nel provvedimento che la Asl farà pervenire agli studenti in indirizzo. Inoltre l’istituto scolastico ha provveduto a trasmettere alla stessa Asl i contatti telefonici e gli indirizzi e-mail degli allievi e dei genitoritutori per l’invio agli interessati della documentazione di rito.

L’incidenza del virus non si ferma neppure a livello regionale: in Toscana sono 147.853 i casi di positività, 953 in più rispetto a venerdì (929 confermati con tampone molecolare e 24 da test rapido antigenico). I nuovi casi sono lo 0,6% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,3% e raggiungono quota 129.585 (87,6% dei casi totali). Sono 40.781 i casi complessivi ad oggi a Firenze (208 in più rispetto a ieri), 12.408 a Prato (74 in più), 13.115 a Pistoia (157 in più), 9.347 a Massa (62 in più), 15.128 a Lucca (119 in più), 19.427 a Pisa (94 in più), 11.480 a Livorno (61 in più), 13.252 ad Arezzo (67 in più), 7.421 a Siena (80 in più), 4.939 a Grosseto (31 in più). Sono 555 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni. Sono 463 i casi riscontrati oggi nell’Asl Centro, 312 nella Nord Ovest, 178 nella Sud est.

La Toscana è al 13° posto in Italia come numerosità di casi. Complessivamente, 12.844 persone sono in isolamento a casa, con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (506 in più rispetto a venerdì, più 4,1%).