Alcol
Alcol

Siena, 12 settembre 2019 - Gli occhi ella polizia municipale su Pantaneto. La via della movida continua a rappresentare una spina nel fianco per il Comune perché resta difficile trovare il giusto equilibrio fra locali della strada e divertimento da un lato, riposo dei residenti dall’altro. Anche la vendita degli alcolici deve terminare entro le 2. E se qualcuno sgarra la gente rimane fuori dal locale fino a notte fonda con relative proteste degli abitanti della zona.

Il comandante Cesare Rinaldi

Proprio su quest’ultimo aspetto si è concentrata l’attenzione della polizia municipale durante i controlli di sabato scorso. Felpati, ovviamente. In borghese. Gli uomini del comandante Cesare Rinaldi sono rimasti fin quasi alle 5. Situazione tranquilla, all’inizio. Rispetto sostanziale delle regole imposte da Palazzo Pubblico.

Ma un locale dopo le 2 ha continuato a dare alcolici ai clienti. Fino alle 2,30, anche più tardi. E quando alle 3 hanno iniziato a far uscire i clienti perché dovevano chiudere, il comandante in persona è entrato all’interno effettuando un’ispezione. Morale: dovrà pagare mille euro di multa per aver somministrato alcolici oltre l’orario consentito. E se verrà sorpreso nuovamente a sgarrare, questo come ogni altro locale, rischia la chiusura.

«Continueremo ad essere presenti in Pantaneto e anche nelle zone limitrofe – conferma Rinaldi –, svolgendo accertamenti sul rispetto degli orari per fare musica, è consentito fino alle 1, per vendere alcolici, in questo caso si arriva alle 2, e sul rispetto della chiusura che deve essere dichiarata».

«E' allo studio la revisione del Regolamento. Stiamo valutando modifiche per inasprire le norme in maniera da tutelare la vivibilità del centro storico», annuncia il vice sindaco Andrea Corsi. «I controlli che vengono svolti – prosegue – non sono una tantum quanto l’inizio di un percorso di verifiche che sarà sistematico facendo in modo che quando si contravviene alle regole stabilite dal Comune scattino sanzioni esemplari, come del resto è già accaduto».

Palazzo Pubblico non scherza. Basta pensare che nei giorni scorsi, durante il pomeriggio, è stato contestato ad un locale di Pantaneto il mancato rispetto dell’occupazione del suolo pubblico. I tavoli erano stati messi fuori dagli orari prestabiliti. Multa anche in questa circostanza.