La Giostra del Saracino a Sarteano
La Giostra del Saracino a Sarteano

Sarteano (Siena), 14 luglio 2018 - La ricca estate di Sarteano offre eventi legati a una lunga tradizione, come la Giostra del Saracino, che celebra quest’anno i 560 anni (i primi documenti sono relativi al 1458) oltre ai 70 anni della Costituzione italiana.

Domenica 15 luglio si svolge l’edizione straordinaria di questo gioco equestre che affonda le sue origini nel Medioevo, e che è tornato da anni, dopo brevi interruzioni, a coinvolgere l’intera cittadinanza. Si gareggia, nella centrale piazza Bargagli, approntata con tufo e tribune per uno spettacolo coinvolgente.

Dopo la “provaccia” di sabato, precederà la competizione il corteo storico che solcherà le vie del centro (dalle 16), oltre all’esibizione degli sbandieratori e tamburini delle contrade del paese.

Questi i probabili giostratori, in questo ordine di partenza (la gara è alle 18): Giacomo Perugini (Santissima Trinità); Fabio Tamagnini (San Martino); Claudio Rossi (San Bartolomeo); Francesco Perugini (Sant’Andrea); Guido Gentili (San Lorenzo).

Cinque le carriere previste, con l’obbiettivo di centrare l’anello di 6 centimetri di diametro posto sullo scudo del buratto. Questa edizione è la prima regolata da una nuova convenzione tra Comune, Contrade e Associazione Giostra del Saracino. L’atto è servito a sancire una collaborazione stretta, in una realtà dinamica che, in questi giorni, propone anche uno spettacolo teatrale e una mostra fotografica al castello, oltre alle normali attrazioni museali. È la filosofia di Sarteano Living che mira a coinvolgere un intero paese negli eventi, come nelle attività sociali.