Siena, 8 maggio 2016 - Finisce nel peggiore dei modi, ovvero con un’altra sconfitta, l’ennesima in casa, la stagione della Robur Siena, battuta oggi in casa anche dall’Ancona che nonostante un’ora di inferiorità numerica merita il successo di misura. Decide la punizione di Casiraghi (che centra anche un palo) a inizio gara.

La reazione del Siena, che gioca in 11 contro 10 dal 32’ per il rosso a Radi, arriva solo nel finale di primo tempo con Paramatti e Yamga che chiamano Lori a due interventi difficili. Per il resto a squadra di Carboni produce ben poco e finisce tra i fischi del Franchi la sua stagione, chiusa comunque con un dignitoso sesto posto in classifica.

Da domani però, si volta pagina, visto che in settimana dovrebbe esserci il tanto atteso e definitivo passaggio di proprietà. Anna Durio e Antonio Ponte hanno in programma in settimana un nuovo incontro che potrebbe essere chiarificatore: la stagione è finita e occorre pensare immediatamente al futuro per programmare la nuova società a livello dirigenziale e tecnico dopo un'annata particolare e fatta di qualche alto e troppi bassi.

Il tabellino

SIENA (3-5-2) Montipò; Celiento, Beye (38’pt Cedric), Paramatti; Pellegrini, Opiela, Burrai, La Vista (1’st Fella), Boron (31’st De Feo); Yamga, Cori. A disposizione: Bacci, Minotti, Torelli, Masullo, Rozzi, Bastoni, Romagnoli, Saba, Biagiotti. Allenatore Carboni

ANCONA (3-5-2) Lori; Parodi, Mallus, Radi; Cazzola, Gelonese, Paoli, Bambozzi (32’st Konate), Di Dio; Casiraghi, Cognini (32’st Bussi). A disposizione: David, Pedrelli, Di Sabatino, Velocci, Montagnoli, Sassano, Libertazzi. Allenatore Cornacchini

Arbitro: Spinelli di Terni

Rete: 4’ Casiraghi

Note: ammoniti Bambozzi, Di Dio, Burrai, Gelonese, Montipò, Cazzola, Fella, Mallus. Espulso: Radi al 32’ Angoli: 9-5. Recuperi: 2’ e 4’.