Mignani (foto Di Pietro)
Mignani (foto Di Pietro)

Chiavari, 13 aprile 2019 - E’ una Robur Siena a due facce quella che perde, e male, a Chiavari contro l’Albissola complicando una classifica già prima della partita non certo ottima e lasciando una forte sensazione di una squadra smarrita, molle, incapace di reagire quando messa sotto pressione.

Dopo un primo tempo dignitoso, chiuso in vantaggio è arrivata una ripresa tremenda, dominata da un Albissola che poteva dilagare nel finale. all’inizio contro un avversario schierato in maniera prudente Mignani opta per l’artiglieria pesante. Al 19’ la prima vera occasione è per Sbrissa, che si fa sforzare la conclusione.

Dalle parti di Contini iniziano a farsi vedere anche i liguri che (21’) con Balestrero sprecano una buona occasione. Il gol però lo segna il Siena: Guberti allarga per Sbrissa che con un cross calibrato trova solo Gliozzi. Per il numero 9 è un gioco da ragazzi appoggiare in rete: 1-0.

L’occasionissima per il pareggio è invece quella che capita sul destro di Sibilia. Contini è bravo al 36’ a parare con i piedi il tiro della mezzala. Nel finale di tempo Albissola più pimpante ma Siena pericoloso: punizione di Guberti e testa di Gliozzi, Albertoni in tuffo mette out.

Nel secondo tempo si parte con un sinistro di Moretti (da una palla persa da Di Livio), Contini blocca. La palla buona per andare sul 2-0 è nel destro di Gliozzi che esce di pochissimo. Nell’azione dopo arriva il pareggio con un campionario di errori uno dopo l’altro: Di Livio perde un’altra palla a metà campo, Rossi manca l’anticipo, D’Ambrosio buca l’intervento e Esposito liscia la sfera che da Balestrero arriva a Martignago: 1-1.

Al 30’ dall’angolo a favore il Siena (Di Livio vicino al gol) riesce nell’impresa di subire il 2-1: Cisco è veloce a trovare Martignago che supera Esposito e segna con un diagonale. Il pomeriggio di Chiavari si chiude al 35’ quando Moretti da distanza siderale batte un disattento Contini.

I bianconeri rischiano di subire un clamoroso poker con Sibilia, ma Contini è attento. A nulla serve il rigore di Gliozzi: vince con pieno merito l’Albissola. Per il Siena i ‘processi’ sono già iniziati.

Il tabellino:

ALBISSOLA (3-5-1-1) Albertoni; Calcagno, Nossa, Rossini; Oukhadda (20’st Cisco), Raja (25’st Bezziccheri), Moretti, Sibilia, Mahrous; Balestrero; Martignago (42’st Gulli). A disposizione: Piccardo, Bambino, Durante, Bartulovic, Gargiulo, Piccardo M., Perasso. Allenatore Lavezzini

ROBUR SIENA (4-3-1-2) Contini; Esposito (35’st Cianci), D’Ambrosio, Rossi, Zanon; Sbrissa (23’st Aramu), Gerli, Di Livio; Guberti (23’st Bulevardi); Gliozzi, Cesarini. A disposizione: Melgrati, Comparini, Varga, Arrigoni, Romagnoli, Cristiani, Fabbro, Imperiale, Pedrelli. Allenatore Mignani.

Arbitro: Rutella di Enna (Pappalardo-Barone).

Reti: 24’pt e 49’st Gliozzi, 15’st e 30’st Martignago, 35’st Moretti.

Note: Recuperi: 1 e 5. Ammoniti: Rossini, Raja, D’Ambrosio, Rossi, Cianci