Maurizio Corona, presidente  della società Carispezia Sarzana
Maurizio Corona, presidente della società Carispezia Sarzana

Sarzana, 6 ottobre 2018 – Con una forte riduzione di spettatori ma il “Polivalente’’ stasera aprirà le sue porte agli sportivi dell’hockey pista. Il pericolo che la prima partita di campionato tra Carispezia Sarzana e Forte dei Marmi potesse svolgersi nella cittadina versiliese c’è stato. Il sindaco Cristina Ponzanelli ha lavorato all’individuazione di un percorso per dipanare la complessa matassa legata alla sicurezza e alla fruizione della struttura di piazza Terzi per consentire agli uffici competenti di poter rilasciare le autorizzazioni previste nel rispetto della legge. L’amministrazione comunale sarzanese sottolinea che ieri, «al termine di una mattinata molta intensa», è stato individuato l’iter che consente lo svolgimento della partita contro il Forte dei Marmi: la presentazione di una ’Scia’ (segnalazione certificata di inizio attività) da parte dell’organizzatore, corredata di relazione firmata dal tecnico di parte. Ma al vecchio mercato potranno entrare al massimo di duecento persone. Nei prossimi giorni la Commissione di Vigilanza, convocata su richiesta della società Carispezia, dovrebbe conferire al sodalizio presieduto da Maurizio Corona, l’agibilità ai sensi del Tulps dei locali per circa cinquecento posti a sedere, cui farà seguito il rilascio dell’autorizzazione permanente di locale di pubblico spettacolo e/o intrattenimento.

UN PERCORSO che, rileva l’amministrazione comunale, rispetta le normative vigenti ed è stato condiviso da Questura, Vigili del Fuoco, Polizia Municipale, uffici comunali e dalla stessa società Carispezia Sarzana. Per stasera la soluzione consente ad un numero limitato di sarzanesi di godere della struttura e della prima sfida di serie A1 nel rispetto delle condizioni minime di sicurezza. Si spera però che fra due settimane, quando si svolgerà la partita di Coppa Cers con i francesi del Noisy Le Grand, al ‘Polivalente’’ gli spettatori potranno aumentare. «Ringrazio l’amministrazione comunale – commenta il presidente Maurizio Corona – per l’impegno profuso e per la disponibilità mostrata nel proseguire il processo di regolarizzazione della situazione nell’ottica della formalizzazione di un rapporto che legittimi l’uso della struttura di cui potranno godere la città, gli sportivi e i sarzanesi tutti».