Sarzana (La Spezia), 10 settembre 2018 -  Dopo lo spavento è stato riaperto il transito dei veicoli sulla Cisa mentre sul ponte, osservato speciale per scongiurare problemi, i treni hanno regolarmente continuato a transitare. Nessun pericolo statico dunque all’impalcato dal quale l’altro pomeriggio sono piovuti pezzi di cemento colpendo due automobili, in transito sulla variante nei pressi della rotatoria del Millepiedi, e per fortuna provocando soltanto spavento e qualche danno. Dopo una serie di consulti tra i vigili del fuoco e i tecnici di Rfi e soprattutto la rimozione dell’intonaco che ricopere la struttura la circolazione sulla strada è ripresa già nella nottata di sabato ponendo fine a un pomeriggio di deviazioni che hanno fortemente congestionato il traffico anche nelle zone interne della città. Il ponte, sul quale transita la linea ferroviaria, è stato ritenuto sicuro collegando all’incuria del tempo la caduta di materiale che per pura fortuna non ha colpito passanti (la strada è percorribile sul marciapiede anche a piedi) oppure motociclisti.

Le pietre hanno danneggiato la carrozzeria e il vetro delle due automobili in transito sabato intorno alle 13.30 lasciando segni evidenti della loro consistenza. Proprio una delle occupanti di un mezzo «centrato« ha prontamente allertato i vigili del fuoco che insieme a tutte le altre forze dell’ordine hanno «circondato» la Variante impedendo l’accesso mentre la squadra degli operai reperibili del Comune di Sarzana ha provveduto a installare le transenne di sbarramento. Dalla volta è stato «grattato» l’intonaco ritenuto instabile proprio per evitare nuovi distacchi ma la struttura non ha evidenziato nessun tipo di danno tale da suggerirne la chiusura e l’intervento di messa in sicurezza. Anche il sindaco Cristina Ponzanelli nel pomeriggio di sabato ha contattato i vertici delle Ferrovie dello Stato chiedendo un intervento rapido ma allo stesso tempo attento che escludesse ogni pericolo per i passanti e allo stesso tempo riducesse il disagio su una arteria di comunicazione molto trafficata.

Massimo Merluzzi