Vezzano (La Spezia), 25 febbraio 2018 - Consegna del cantiere della strada della Ripa ieri pomeriggio con una cerimonia presente il Presidente della Regione Liguria  Giovanni Toti che simbolicamente ha consegnato la strada alla ditta appaltatrice presente con gli ingegneri e i tecnici. La promessa è quella di concludere i lavori entro ottobre, con un anticipo di tre mesi rispetto al previsto, e di chiudere l’arteria al passaggio dei mezzi totalmente solo per una settimana quando dovranno spostare un cavo dell’Enel, per tutto il resto dell’opera, lo ha precisato l’assessore Giacomo Giampedrone la strada non sarà mai interrotta al traffico e non ci saranno chiusure notturne. 
Firmato pochi giorni fa il contratto di appalto per l’esecuzione dei lavori del primo lotto al raggruppamento temporaneo di imprese costituito da Varia Costruzioni srl di Lucca, Interstrade SpA di Alessandria e Geoalpi Italiana srl di Belluno per un importo di 2 milioni 125mila euro di risorse regionali, tutto è pronto per iniziare i lavori. 
Tutti riuniti attorno a un tavolo, presenti anche il presidente della provincia Giorgio Cozzani che ha proposto come secondo step anche l’illuminazione della strada che è l’unico sfogo della val di Magra, il sindaco di Vezzano Fiorenzo Abruzzo, il rappresentante del comitato di cittadini La Ripa Luciano Hermida, la soddisfazione di essere arrivati alla svolta di una questione ormai triennale si è unita anche al doveroso rispetto per Teresa Marcocci, la poliziotta che proprio lì su quell’arteria, nell’esercitare il proprio dovere, perse la vita. Ed è stato Giovanni Toti a proporre un minuto di silenzio in suo ricordo e di dedicarle la prima galleria che sarà costruita nella nuova strada, proposta accolta dagli ingegneri costruttori che apporranno una targa sul manufatto. 
Gli stessi ingegneri per la parte più specificamente tecnica hanno aggiunto che la via della Ripa risulterà ancora più larga della sezione attuale, in quanto risponderà alle nuove normative del codice della strada.