Intervento a scuola

Sarzana, 18 ottobre 2018 È stato uno studente di 18 anni che frequenta la quinta liceo a spruzzare martedì per scherzo uno spray al peperoncino in classe a Sarzana costringendo le autorità a evacuare 1500 persone. Venti persone erano ricorse alle cure dei medici. Il giovane è stato identificato dai carabinieri, ha confessato ed ha chiesto scusa.

Oggi, lo studente dell'istituto scolastico superiore Parentucelli Arzelà di Sarzana si è presentato nella caserma dei carabinieri accompagnato dalla preside Vilma Petricone per ammettere la propria responsabilità. Ha confidato che si trattava di uno scherzo ma la cosa «gli era sfuggita di mano». Su di lui, vista l'assenza di dolo, pende l'accusa di procurato allarme e non più quella di interruzione di pubblico servizio.