Il dirigente del commissariato, Gianluca Fargnoli
Il dirigente del commissariato, Gianluca Fargnoli

Sarzana, 5 settembre 2018 - Drammatico episodio l’altra sera  durante un servizio antidroga degli agenti del commissariato di Sarzana nel corso del quale è rimasto ferito, per fortuna, in modo non grave, il dirigente del commissariato di Sarzana, il vice questore Gianluca Fargnoli che è stato medicato all’ospedale di Sarzana per lesioni alla spalla e all’avambraccio destro guaribili in 7 giorni. Al termine dell’operazione è stato arrestato un giovane di Ameglia, Diego Cortesi, 29 anni. E’ accaduto allo Skate park di Sarzana , luogo dove solitamente stazionano i pusher ed avviene lo spaccio di droga. In quella zona si erano appostati i poliziotti che a un certo punto hanno visto un giovane che dopo aver  incontrato un extracomunitario, in tutta fretta è risalito nella sua Audi A3 che aveva parcheggiato in via Chiavica.

A quel punto la pattuglia è uscita allo scoperto,  a intimare l’alt è stato lo stesso vice questore , invitando il giovane  a scendere dal posto di guida mentre i poliziotti hanno circondato il mezzo. Il conducente però ha reagito ed ha deciso di tentare la fuga. Ha ingranato la retromarcia andando a finire contro un’ altra auto parcheggiata, quasi investendo una donna poliziotto che si trovava dietro ed è riuscita, fortunatamente,  a scansarsi all’ultimo istante, poi ha messo la prima cercando di allontanarsi ma andando a sbattere contro  i cassonetti della raccolta differenziata  dei rifiuti dei residenti della zona.

Nel frattempo però cercando di impedire la fuga e intimandogli ancora una volta di scendere dalla sua Audi  il vice questore Fargnoli si è aggrappato al finestrino, mollando la presa solo quando l’auto stava prendendo velocità e  riportando lesioni alla spalla. Il giovane non è riuscito però ad andare lontano in breve tempo si è concluso l’inseguimento dei poliziotti che l’hanno bloccato ed arrestato, ipotizzando nei suoi confronti i reati di resistenza, lesioni e omissioni di soccorso. Gli è stata anche ritirata la patente.

Ieri mattina Cortesi, assistito dal difensore l’avvocato Daniela Vatteroni del foro di  Massa, è comparso davanti al tribunale della Spezia (giudice Fabrizio Garofalo, pubblico ministero Raffaele Giumetti) per il rito direttissimo.

Il giudice ha convalidato l’arresto ed accolto la richiesta presentata dell’avvocato Vatteroni dei termini a difesa, nel frattempo ha scarcerato il giovane emettendo la misura di presentazione giornaliera alla polizia di stato fino alla data del processo che è stato fissato per il prossimo 11 settembre. 

C.G.