Le immagini del terribile incidente mortale di Albairate
Le immagini del terribile incidente mortale di Albairate

Sarzana, 1 aprile 2015 - Mangia una brioche e rischia di morire. È successo ieri, verso l’ora di pranzo, a Sarzana, negli uffici Inps di via Landinelli. La donna, una dipendente 60enne, residente a Arcola, ha addentato la brioche per tamponare la sensazione di fame, ma è stramazzata a terra, incosciente. Si è soffocata con quella pasta che le è rimasta incastrata nell’esofago. A dare l’allarme ai soccorritori, le colleghe che hanno assistito alla scena, vedendo l’impiegata cadere immobile a terra. Hanno iniziato a urlare, a chiamarla per nome, a scuoterla nel tentativo di notare una seppur minima reazione, ma nulla. Non respirava più. Hanno così chiamato il 118. Sul posto il personale medico di Delta 2 e i volontari della Pubblica assistenza di Sarzana, che hanno rianimato senza sosta la donna per un’ora, pompando sul cuore, entrato in attesto cardiaco. Utilizzando anche il defibrillatore.

Poi il battito cardiaco della donna ha avuto una lieve ripresa, tale da consentire al personale sanitario il trasporto, a sirene spiegate, all’ospedale Sant’Andrea della Spezia. La dipendente Inps è gravissima, ricoverata in coma farmacologico sta lottando tra la vita e la morte in un letto del reparto di Rianimazione, diretto dalla dottoressa Cinzia Sani, dove è stata sottoposta al trattamento di ipotermia per 24 ore. Nel nosocomio è assistita dai parenti: quasi tutti i colleghi ieri si sono presentati al pronto soccorso, spaventati e increduli, per cercare di avere notizie della loro amica.

Laura Provitina