Sarzana, 5 aprile 2018 – Il giudice del lavoro Giampiero Panico ha rigettato il ricorso d’urgenza presentato dal dottor Tonino Franchini, di Marina di Carrara, sulla validità del concorso pubblico da primario di Oculistica, bandito dall’Asl 5 spezzino. Concorso vinto dal dottor Maurizio Postorino, che attualmente lavora a Vimercate, in Lombadia, per una manciata di punti, e che avrebbe dovuto prendere servizio alla Spezia il 16 marzo scorso. La sua entrata al lavoro è stata stoppata dal dottor Franchini, attraverso un ricorso d’urgenza presentato in Tribunale alla Spezia, nella veste di secondo classificato nella procedura concorsuale. Franchini nel 2015 aveva, per l’esattezza, vinto l’allora concorso per il primariato di Oculistica nell’Asl 5, ma il direttore generale di allora, Gianfranco Conzi, non aveva ritenuto la sua casistica operatoria idonea a quanto richiesto dal bando, così la selezione era stata annullata. Il medico aveva denunciato il direttore generale Conzi per abuso d’ufficio (accusa poi archiviata dal giudice) e presentato ricorso prima al Tar e poi al Consiglio di Stato.

I magistrati hanno rigettato le sue istanze. Si è quindi ripresentato al concorso indetto dall’Asl qualche mese fa, vedendosi poi sfumare l’incarico da primario per una differenza di valutazione con il dottor Postorino di un punto e 43 centesimi. Da qui una nuova battaglia legale, terminata nei giorni scorsi con la sentenza del giudice del lavoro Panico, nella quale è precisato: «Ciascuna parte, se crede, potrà iniziare il giudizio di merito». Tra le motivazione del rigetto dei ricorso, il fatto che «presumibilmente (secondo una valutazione di probabilità e non di mera possibilità), in ogni caso il ricorrente non sarebbe il soggetto prescelto dal direttore generale, anche dove venisse presentato col più elevato punteggio». E poi il fatto «l’età del ricorrente (65 anni a dicembre) è tale da far intravvedere per lui, tra 8 mesi, il raggiungimento dell’età pensionabile, quando la selezione è stata indetta per conferire un incarico di durata quinquennale». Il dottor Franchini ha 31 anni di servizio, mentre il dottor Postorino ne ha 8. Ma non sembra essere stato l’età il fattore discriminante, quanto piuttosto ‘l’accertamento delle capacità gestionali, organizzative e di direzione’. Dunque, salvo un’eventuale richiesta di giudizio di merito, il dottor Postorino è il nuovo primario di Oculistica dell’Asl 5: ieri mattina ha firmato il contratto con l’Asl 5 e prenderà servizio in ospedale il 16 di aprile.

Laura Provitina