Ospedale
Ospedale

Sarzana, 14 aprile 2016 -  L’OSPEDALE di Sarzana aspetta ancora di diventare “strategico” e soprattutto aspetta ancora di vedere risolti le gravi e croniche carenze di personale che impediscono alla struttura di funzionare a pieno regime e all’Asl di ridurre i tempi di attesa oltre che la fuga dei malati verso altre Regioni. L’assunzione del personale, infermieristico e medico, necessario è una delle richieste avanzate nell’ultima conferenza dei Sindaci dall’amministrazione comunale sarzanese affinché vengano inserite nel “Libro Bianco” della sanità. L’assessore Daniele Castagna ha sottolineato che «l’ospedale San Bartolomeo che quale ospedale di confine potrebbe essere strategica per combattere le fughe verso la Toscana» e ammesso che «a Sarzana le liste d’attesa, anche relativamente a interventi minori e di routine hanno ancora tempistiche inaccettabili, che possono e devono essere migliorate, le sale operatorie oggi sottoutilizzate vanno portate a pieno regime, il pronto-soccorso che ha una dotazione di personale medico e paramedico del 50% rispetto alle previsioni della pianta organica va potenziato, i concorsi per i primari vanno espletati al più presto e bisogna superare il ricorso alle deroghe per dare risposte alle necessità del personale inferimeristico».

Ha poi invitato l’assessore regionale alla sanità Sonia Viale a sbloccare quanto prima la pratica relativa alla riacquisizione della parte retrostante la Casa della Salute per contentire la ristrutturazione dell’immobile, completando la riunificazione dei servizi territoriali per tutta la Val di Magra.