Il decoro e l’accoglienza sono il miglior biglietto da visita per il territorio. Una filosofia che da tempo gli abitanti di via Marinella e della zona limitrofa all’anfiteatro romano di Luni hanno tradotto in azioni concrete: mantenendo pulite le strade e cercando sopratutto di fare rete sociale per invogliare le buone usanze. Dopo aver ’adottato’ uno spazio verde dove organizzare feste e mercatini le attenzioni si sono spostate...

Il decoro e l’accoglienza sono il miglior biglietto da visita per il territorio. Una filosofia che da tempo gli abitanti di via Marinella e della zona limitrofa all’anfiteatro romano di Luni hanno tradotto in azioni concrete: mantenendo pulite le strade e cercando sopratutto di fare rete sociale per invogliare le buone usanze. Dopo aver ’adottato’ uno spazio verde dove organizzare feste e mercatini le attenzioni si sono spostate all’area limitrofa alla passerella del Muraglione, zona che delimita il confine con Carrara. Il Comitato di quartiere "Luna Antica" ha inaugurato il grande murales che accoglie i pellegrini in viaggio sulla via Francigena ma anche semplicemente i camminatori che transitano da quelle parti. Si sono affidati a un writer, maestro della pittura Carlo Alberto Pucciarelli in arte Cap21 che ha dipinto un muro raffigurando i simboli della zona; dall’anfiteatro, ai mosaici conservati all’interno dell’area archeologica di Luni, i pellegrini in cammino e le state stele. Un lavoro ben curato nei dettagli per ravvivare lo spazio reso possibile anche dalla collaborazione della ditta Quadrifoglio Apuana di Zingales.

Ieri mattina il comitato presieduto da Sara Bastianelli si è ritrovato per presentare la nuova iniziativa ricevendo l’applauso del sindaco Alessandro Silvestri arrivato insieme agli assessori Carola Baruzzo, Maia Manuguerra, Federico Sebastiani, il consigliere Andrea Fantini e i rappresentanti del gruppo "Livedaldivano", Roberto Bedini e Massimo Marcesini sempre più anima pulsante e aggregativa della comunità lunense. Il Comitato "Luna Antica" ha di fatto anticipato la proposta dell’amministrazione comunale rivolta alle associazioni del territorio di adottare spazi verdi, parchi, giardini pubblici e aiuole per mantenerne il decoro.

Nel corso degli anni la zona, partendo dal controllo del vicinato per prevenire situazioni di potenziale pericolo, ha sviluppato interventi tra i quali la ristrutturazione di una cappella votiva in via Marinella provvedendo anche all’imbiancatura degli interni. Adesso i volontari hanno ricevuto dal Comune di Luni l’affido dello spazio verde intorno alla passerella del Muraglione.

Massimo Merluzzi