La fabbrica si apre all’arte e spettacolo nell’ambito del progetto europeo di rigenerazione degli spazi un tempo luoghi di lavoro industriale. Si chiama Rescue il piano di rilancio delle aree dismesse che coinvolge quattro nazioni e trova il Comune di Santo Stefano Magra come ente capofila a conferma dell’impegno di rilancio sotto forma artistica del sito produttivo di Ponzano. Due giornate di laboratori, musica e mostre accendono la ceramica Vaccari nell’appuntamento di venerdì 21 e sabato 22 organizzata da Associazione Scarti,...

La fabbrica si apre all’arte e spettacolo nell’ambito del progetto europeo di rigenerazione degli spazi un tempo luoghi di lavoro industriale. Si chiama Rescue il piano di rilancio delle aree dismesse che coinvolge quattro nazioni e trova il Comune di Santo Stefano Magra come ente capofila a conferma dell’impegno di rilancio sotto forma artistica del sito produttivo di Ponzano.

Due giornate di laboratori, musica e mostre accendono la ceramica Vaccari nell’appuntamento di venerdì 21 e sabato 22 organizzata da Associazione Scarti, Balletto Civile con il patrocinio del Comune, progetto Nova. La rassegna denominata "Fisiko" ha ottenuto il finanziamento della Compagnia di San Paolo nell’ambito del bando aperto per il sostegno alle iniziative artistiche. Rispetto alla scorsa stagione la rassegna dovrà fare i conti con le disposizioni sanitarie e per questo ha rivisto il copione anche se non mancheranno i colpi in grande stile. Si inizia venerdì alle 21, la replica il giorno successivo, nel piazzale dell’ex fabbrica con l’anteprima di M.A.D. museo antropologico del danzatore, prodotto e danzato da Balletto Civile in coproduzione con Festival Oriente Occidente, Festival Fisiko!, Associazione Ultimo Punto Festival Artisti In Piazza Festival Pennabilli. Si tratta di una performance in cui gli artisti agiranno singolarmente all’interno di teche che consentiranno il "ri-avvicinamento" tra spettatore e artista in un percorso drammaturgico che sarà al tempo stesso una partitura corale e collettiva. Il lavoro, dopo l’anteprima a Fisiko, debutterà al Festival Oriente Occidente di Rovereto per poi proseguire al Piccolo Teatro di Milano, a Pisa e Roma. Alle 22.45 musica live con Lady Maru, dj molto conosciuta a livello internazionale che offrirà il suo Light Shadow set.

In contemporanea, dalle 22.30, nello spazio artistico Cardelli-Fontana si apre la mostra fotografica dal titolo "Déchire en demi" di Alice Parodi e Lorenzo Diofili. La rassegna fa parte del progetto Regeneration of disused Industrial Sites through Creativity in Europe presentato qualche mese fa a Santo Stefano che avrà la durata di due anni e coinvolge nella valorizzazione e recupero di spazi ex industriali partner europei che organizzeranno appuntamenti analoghi in Germania, Slovenia e Austria. L’anteprima di "Fisiko" si terrà da lunedì 17 a giovedì 20 grazie al laboratorio teatrale per studenti della scuola secondaria tenuto da Enrico Casale e Silvia Battistini. Capienza massima è di 110 persone per garantire le norme di distanziamento sociale: i biglietti sono in vendita al teatro degli Impavidi il martedì mercoledì e giovedì dalle 9.30 alle 12.30 e Iat Sarzana da giovedì a sabato 10-12 e 17.30-20, domenica 17.30-19.30.

m.m.