Card e marchio

Sarzana (La Spezia), 31 marzo 2018 - E’ pronta la carta giovani: un’opportunità per usufruire di sconti nelle varie attività commerciali, cinema e teatri di Sarzana per chi ha dai 14 ai 29 anni. L’opportunità è estesa non solo ai sarzanesi ma anche ai giovani che frequentano l’istituto Parentucelli Arzelà. L’iniziativa è dell’assessore alle pari opportunità e alle politiche giovani del comune di Sarzana Beatrice Casini , in collaborazione con gli studenti del Parentucelli Arzelà e i volontari del servizio civile nazionale, impegnati nel progetto spazio giovani. In pratica è stata confezionata una tessera  che consente ai giovani  di usufruire di riduzioni e sconti presso negozi di abbigliamento e in esercizi e attività che hanno a che vedere con la ristorazione e il tempo libero.

Sono già una cinquantina gli esercizi commerciali che hanno aderito ma è probabile che altri si aggiungano nei prossimi giorni. Tutti applicheranno nelle loro vetrine un’immagine con la scritta: Carta Giovani, città di Sarzana. Mediamente sono previsti sconti che vanno dal 10 al 15% per i possessori della tessera, ci sono però pizzerie e ristoranti che proporranno menù con sconti superiori.1.300 tessere nominative  verranno direttamente distribuite agli studenti del Parentucelli Arzelà, e in questo caso potranno usufruirne anche studenti che non risiedono a Sarzana. PER GLI ALTRI  ragazzi sarzanesi invece la richiesta della tessera è molto semplice: è sufficiente infatti recarsi all’ufficio Urp del Comune, compilare l’apposito modulo e consegnare una copia del documento di identità. Sarà facile anche riconoscere i negozi che hanno aderito al progetto, visto che esporranno all’esterno del locale un adesivo dell’iniziativa. Fra le attività aderenti oltre ai negozi di abbigliamento e ai numerosi esercizi di ristorazione, non mancano il Teatro Impavidi e la Multisala Moderno, dove i ragazzi potranno godere di agevolazioni per spettacoli o film. Ieri mattina nella sala consiliare del comune di Sarzana per presentare l’iniziativa  oltre all’assessore Beatrice Casini erano presenti Blanca Bruschi, rappresentante dell’istuto Parentucelli - Arzelà e i giovani del servizio civile: Eva Cappellari, Iacopo Giannini e Alex Magistrelli.

"Si tratta di una bella e importante opportunità per i giovani - dice l’assessore Beatrice Casini - ma anche di un’occasione per le attività commerciali che hanno deciso di aderirvi. Attualmente sono cinquanta i negozianti che hanno detto sì all’iniziativa e che applicheranno all’esterno l’adesivo  di adesione. Contiamo però di aumentare il numero da parte degli esercenti perché è nostro obiettivo allargare la proposta per i ragazzi al fine di andare incontro alle loro esigenze e necessità".

C.G.