Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Canti e poesie della Prima Guerra Mondiale per raccontare la sofferenza

Martedì sera agli Impavidi con l’organizzazione del Lions club Sarzana. Incasso in opere di utilità. Regia di Mecconi

Ultimo aggiornamento il 28 maggio 2018 alle 16:28
Il regista Beppe Mecconi

Sarzana, 28 maggio 2018 – Il Lions club Sarzana, in occasione del centenario del termine della Prima Guerra Mondiale, ha organizzato il recital ‘Non è la rosa non è il tulipano’ che sarà presentato martedì 29 maggio alle 21, al Teatro Impavidi di Sarzana, con il patrocinio del Comune di Sarzana. Il recital si sviluppa lungo un percorso tra canti e poesie che hanno caratterizzato il conflitto mondiale, canti e poesie non riferibili solamente ai poeti/soldati italiani ma piuttosto a tutte la nazioni coinvolte in quanto la guerra è sinonimo di sofferenza al di là della nazionalità.L’evento in programma coinvolge studenti di realtà diverse per cui la parte strumentale sarà curata dagli studenti del liceo musicale Cardarelli della Spezia (Elia Fiorentini, Laura Bassani e Alessio Santini) con musiche composte e dirette dal maestro Oliviero Lacagnina, la parte recitativa dagli studenti del liceo Parentucelli di Sarzana (Chiara Beconcini, Chiara Bruschi, Diletta Del Corso, Emmanuele Casula, Letizia De Carlo, Melissa Pitarresi, Rachele Pizzuto, Susanna Minucciani) e la parte corale affidata al coro Lorenzo Perosi di Castelnuovo Magra diretto dal maestro Adriano Rocchi.

“L’ideazione, la selezione dei testi e la regia sono di Beppe Mecconi – spiega il presidente del Lions Sarzana, Giovanni Torlai -, nostro socio e responsabile delle attività culturali del club. Voglio inoltre ringraziare il sindaco Alessio Cavarra e la direzione del Circolo Fantoni per la sensibilità dimostrata e per il concreto supporto offerto per la realizzazione dell’evento”. Il Lions club di Sarzana è da sempre impegnato in iniziative atte a soddisfare le necessità e le problematiche sociali, ed è per questo che l’incasso sarà destinato a due specifiche attività. “La prima riguarda l’acquisto di una caldaia per il nuovo oratorio di Santa Caterina all’Olmo di Sarzana, che accoglie circa 100 bambini, locali nei quali i bambini svolgono attività di catechismo ma anche ludiche, mentre il secondo obbiettivo riguarda la formazione di teche per l’alloggiamento dei defibrillatori da posizionarsi nel cento di Sarzana nell’ambito del progetto ‘Sarzana città cardioprotetta’ al quale abbiamo aderito”.

Nel corso di questo ‘stagione’ il Lions Sarzana ha già collaborato col Comune di Sarzana in occasione del Natale 2017 con il service ‘È Natale per tutti’ con il quale sono stati donati 31 pacchi alimentari destinati alle famiglie bisognose di Sarzana, e nel febbraio di quest’anno è stato ideato e realizzato da Beppe Mecconi, con i musicisti Livio Bernardini ed Egildo Simeone, un recital in memoria di Paolo Bertolani nella sala della Repubblica con incasso devoluto alla chiesa di Castelnuovo Magra quale contributo per il restauro del tetto della cappella dove sono esposti due quadri importanti, uno di Van Dyck e uno di Bruegel il giovane.

Marco Magi

 

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.