Comuni a Domicilio, l’unico network in semi-franchising con app
Comuni a Domicilio, l’unico network in semi-franchising con app

E-commerce mobile e consegne a domicilio: la mentalità e le modalità d’acquisto degli italiani sono cambiate radicalmente. Una nuova platea di utenti si è, infatti, affacciata al mondo dell’e-commerce e delle app di compravendita online, accelerando il processo di digitalizzazione del paese.

Tra le app più scaricate tra il 2020 ed il 2021 vi sono proprio quelle messe in pista da Comuni a Domicilio, nuova realtà digitale presente da nord a sud, in molteplici piazze italiane. 

Il network digitale si compone sia piccole realtà (comuni con meno di 20000 abitanti come Poggibonsi e Colle di Val d’Elsa; Sarezzo, BS; Capoterra, CA, ecc.) che grandi città (Trieste, Udine, Siracusa, ecc.). Ogni territorio ha le sue esigenze, ovviamente, ma quello che fa da comun denominatore è la necessità di guidare le imprese, oggi più che mai, in questa transizione tutta al digitale.

Non siamo di fronte ad una meteora passeggera. Le statistiche ci dicono che, su scala globale, lo shopping online potrebbe già a breve superare i volumi dello shopping in presenza.

Consapevoli di ciò, Comuni a Domicilio si propone di restare al fianco delle imprese nostrane e accompagnarle in un processo di evoluzione digitale. E per farlo, sceglie di adottare un format più snello del classico franchising, senza royalties e commissioni di vendita.

Quello di Comuni a Domicilio è un format collaudato che fornisce agli imprenditori tutti gli strumenti necessari per poter avviare velocemente la propria impresa digitale, in particolare:

  • App di e-commerce multi-categoria
  • Possibilità di opzionare uno o più servizi (e-commerce puro, consegna a domicilio, take away, ecc.)
  • Software di logistica
  • Creazione logo e comunicazione online ed offline coordinate
  • Realizzazione canali online (sito web, profili social)
  • Formazione ad hoc
  • Supporto ed assistenza costanti

In altre parole, Comuni a Domicilio rende possibile la riproduzione su app del proprio comune, comprendente tutte le categorie produttive ed accessibile 24 ore su 24.

In questo grande progetto di digitalizzazione, Comuni a Domicilio mette al centro proprio il cittadino: è di fondamentale importanza fornire alle imprese un interlocutore/ imprenditore locale che gestisca le varie fasi del servizio, dalla vendita online all’home delivery (per chi sceglie di offrirlo).

Difatti, da nord a sud, decine di imprenditori e centinaia di attività commerciali hanno già riposto la loro fiducia nel format digitale. Ad ogni modo, l’imprenditore ideale di Comuni a Domicilio è una persona pronta a mettersi in gioco per digitalizzare il proprio territorio e, allo stesso tempo, fornire un servizio di inestimabile utilità alla propria comunità.

Non di meno, il progetto parallelo Piccoli Comuni Digitali (che coinvolge piccole realtà con 15.000/20.000 abitanti) ha catturato l’interesse degli stessi enti a tal punto che, nelle prossime settimane, partirà la nuova agenzia Sarezzo a Domicilio interamente gestita dal comune del bresciano.

Per chiunque ambisca a mettersi in proprio, operando in un settore in costante espansione che scommetta sul territorio e sulle sue potenzialità ancora inespresse, Comuni a Domicilio è il format giusto.

Scommetti su te stesso e scrivi la tua pagina di un nuovo capitolo al digitale insieme a Comuni a Domicilio. Visita il sito www.comuniadomicilio.it e scopri come avviare la tua nuova impresa digitale di successo.