Lorenzo Dalla Porta a Austin, in sella alla sua Honda Leopard
Lorenzo Dalla Porta a Austin, in sella alla sua Honda Leopard

Austin (Usa), 14 aprile 2019 - Tredicesimo posto, in una pista non particolarmente amata. I punti ottenuti però potrebbero tornare utili alla resa dei conti, in futuro. Il montemurlese Lorenzo Dalla Porta riesce a limitare i danni nel terzo appuntamento del Mondiale Moto3, con il gran premio delle Americhe andato in scena ad Austin, tornando a casa con tre punti. Un tracciato che il pilota partese ha dimostrato di non gradire, stando almeno ai risultati raccolti negli anni scorsi (e la tredicesima piazza del 2019 rappresenta il suo miglior risultato, in Texas).

Infatti, pur partendo undicesimo, in questo caso non ha mai dato l'impressione di poter lottare per il podio, con la vittoria che è andata allo spagnolo Aron Canet. Quest'ultimo è diventato oltretutto il leader del Mondiale piloti a pari merito con Jaume Masia, entrambi a 45 punti. Lorenzo è subito dietro, terzo con 32 punti dopo aver sopravanzato l'ex-leader Kaito Toba. La stagione è ancora lunga e l'importante è non perdere terreno, mantenendo la costanza nelle prestazioni. E un successo il 5 maggio prossimo, in Aragona, potrebbe già servire a lanciare un segnale forte.