Il personaggio. Tempesti non si ferma. Avanti un altro anno

Il leggendario portiere di pallanuoto Stefano Tempesti, 45 anni e trenta in serie A1, firma un contratto biennale con l'Ortigia e progetta di continuare almeno per altri due anni. Con un palmarès impressionante, si prepara a scrivere un nuovo capitolo della sua carriera.

Tempesti non si ferma. Avanti un altro anno

Tempesti non si ferma. Avanti un altro anno

Proprio pochi giorni fa ha tagliato il traguardo dei 45 anni, trenta dei quali passati in serie A1. Stefano Tempesti è già nell’olimpo dei migliori di sempre della pallanuoto, ma non ha ancora la minima intenzione di ritirarsi: continuerà a giocare almeno per i prossimi dodici mesi, rimanendo all’Ortigia. Di più: potrebbe in linea teorica andare avanti sino al 2026, anche se prenderà in considerazione questa ipotesi nei prossimi mesi. "Ho deciso di fare questo passo: ho firmato un contratto biennale – ha svelato il portiere pratese – andrò avanti sicuramente per il prossimo anno. Poi vedremo alla fine della prossima stagione". Tempesti, pur non sbilanciandosi, sembra insomma disposto a proseguire per altre due stagioni, con il club siciliano che lo ha accolto nel 2019 dopo gli oltre tre lustri trascorsi alla Pro Recco. E del quale ha impiegato poco, grazie al suo carisma e ad un palmarès ricchissimo che parla per lui (quattordici scudetti, tredici Coppe Italia e cinque Champions League, per limitarsi ai successi di club) a diventare il riferimento tecnico. L’Ortigia è entrata a pieno titolo nel gotha della pallanuoto italiana e anche nell’annata agonistica appena chiusa ha ben figurato, chiudendo la serie A1 2023/24 in quarta posizione. Coach Piccardo potrà insomma contare ancora sul suo "portierone", sia in vasca che nella gestione del gruppo. Stefano è quindi pronto a pianificare la prossima stagione agonistica, con un occhio alla Nazionale da tifoso: in azzurro ha vinto tra le altre cose due medaglie olimpiche (argento a Londra 2012 e bronzo a Rio 2016) e un mondiale (Shanghai 2011) ed è facile immaginarlo fare il tifo per l’Italia alle prossime Olimpiadi da Parigi. Ad un’età in cui tutti i suoi ex compagni hanno smesso da tempo, Tempesti si prepara insomma a scrivere l’ennesimo capitolo di una carriera leggendaria.

Giovanni Fiorentino

Continua a leggere tutte le notizie di sport su