Quotidiano Nazionale logo
10 mag 2022

Atleti da tutta Toscana per due giorni di gare

Sono 500 gli studenti che arriveranno a Prato da tutta la Toscana
Sono 500 gli studenti che arriveranno a Prato da tutta la Toscana
Sono 500 gli studenti che arriveranno a Prato da tutta la Toscana

Oggi e domani Prato diventerà la capitale toscana dell’atletica leggera. Saranno circa 500 gli studenti che da tutta la Toscana arriveranno in città per disputare i campionati studenteschi di atletica al campo "Mauro Ferrari" in via S. Martino per Galceti. Oggi, nel primo giorno di sfide, saranno le scuole di secondo grado, cioè i ragazzi delle superiori, a gareggiare, mentre domani i protagonisti saranno gli atleti più piccoli delle scuole secondarie di primo grado, cioè gli studenti delle medie, a provare a qualificarsi per le fasi nazionali. Le due mattinate sono organizzate dall’ufficio scolastico regionale con il supporto dell’ufficio scolastico provinciale di Prato e dalla Fidal, che ha delegato l’Atletica Prato come società di riferimento del territorio e che ha in gestione l’impianto. "In questo periodo sono numerose le manifestazioni che riempiranno il ‘Mauro Ferrari’ - spiega il direttore generale della società gialloblù, Christian Andreana -. Potremo osservare numerosi atleti provenienti da tutte le provincie toscane e i vincitori si qualificheranno per la fase nazionale. Un impegno che si somma agli appuntamenti in programma per domenica 15 maggio e per il fine settimana del 21 e 22 maggio, o di giovedì 2 giugno. La Fidal crede molto nel nostro impianto, che è a tutti gli effetti uno dei migliori del territorio".

L’Atletica Prato, insomma, si candida per ospitare in futuro, dopo i campionati di società di marcia, anche altre manifestazioni a livello nazionale: "L’appuntamento della marcia ha avuto un grande ritorno e l’impianto ha risposto davvero in maniera incredibile – conclude Andreana - stiamo lavorando per poter organizzare un appuntamento prestigioso di atletica. A livello organizzativo ci stiamo testando e a breve potremo davvero pensare a un primo meeting nazionale".

L.M.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?