Una scena del film '1917' - Foto: Francois Duhamel/Universal Pictures
Una scena del film '1917' - Foto: Francois Duhamel/Universal Pictures

Prato, 30 gennaio 2020 - Al cinema Eden continua la programmazione del film “1917”, bel film diretto da Sam Mendes, già premiato da un gran numero di nomination al premio Oscar. Un gioiello di virtuosismo cinematografico, un lungo e affascinante piano sequenza che trascina lo spettatore negli orrori della Prima guerra mondiale. La novità attesissima di questo fine settimana (sempre all’Eden) è rappresentata dal biopic dedicato alla vita di Judy Garland, ex bambina prodigio protagonista del “Mago di Oz”del 1947, sopravvissuta per altri vent’anni sotto i riflettori, tra gioie e dolori, tra luci ed ombre, tra droga, alcool, depressioni e una serie di matrimoni falliti emadre di un’altra star, LLiza Minnelli. “Judy” potrebbe fruttare un secondo Oscar alla attrice protagonista, la bravissima Renèe Zellweger. E se lo meriterebbe davvero.

Seconda settimana di programmazione per il film made in Italy “Figli” con la insolita coppia Paola Cortellesi/Valerio Mastandrea. Grande successo al botteghino. Sia “1917” che “Judy” anche in lingua originale solo lunedì 3 febbraio alle 21.15.

Al cinema Terminale doppia programmazione (attenzione agli orari). Proseguimento con “Jojo Rabbit”, commedia coraggiosa ambientata durante il nazismo, strana co-produzione tra Nuova Zelanda, Stati Uniti e Repubblica Ceca. Nel cast Scarlett Johansson e Sam Rockwell, bravissimo come sempre. Diretto da Taika Waititi, originale cineasta di origine neozelandese che nel film si è ritagliato il ruolo di Adolf Hitler. Il secondo film proposto dal cinema Terminale si avvale di un grande cast tutto italiano, tutti molto bravi; Marco Giallini, Michela Cescon, Massimiliano Gallo, Vinicio Marchioni, Erika Blanc. “Villetta con ospiti”, regia di Ivano De Matteo, già autore di notevoli regie come “La bella gente”, “Gli equilibristi”, “La vita possibile”.

Al centro Pecci continua la rassegna dedicata al grande maestro Federico Fellini. E’ la volta di “I vitelloni”, film cult del regista riminese, film della consacrazione della prima fase di una carriera strepitosa, premiata da ben 5 statuette dell’Oscar. In programmazione venerdì alle 17,30 e sabato alle 16,30. Tra le altre proposte, l’ultima regia di Clint Eastwood, “Richard Jewell”. Bello, toccante, commovente. Un crescendo di emozioni fino ad un finale che arriva al cuore. Tra le migliori ultime prove del vecchio caro Clint. Completano il cartellone del Pecci “Il Drago di Romagna” e uno dei capolavori di Stanley Kubrick, “Il dottor Stranamore”.

Federico Berti