Prato, 31 marzo 2018 - Che bella storia quella del pratese Lino Ruggiero. Dopo una vita da ballerino sulle tavole dei palcoscenici più importanti del mondo, una «seconda vita» in qualità di produttore cinematografico, di supporto alle produzioni internazionali che arrivano anche in città. "A 36 anni ho appeso le scarpe al chiodo" dice con ironia il professionista pratese. Dunque, gli ultimi dieci anni trascorsi ad occuparsi di cinema. E le sue ultime esperienze confermano l’alto livello raggiunto da Ruggiero. Per esempio The Mona Lisa myth, il documentario che ricostruisce in parte la vita di Leonardo Da Vinci, girato quasi esclusivamente in Toscana con molte scene girate a Prato.

"Per questa produzione ho proposto e consigliato alcune delle location più belle della città, Palazzo Datini, Piazza del Comune, Castello dell’Imperatore, refettorio di Sant’Agostino, Chiostro di San Domenico", aggiunge. Consigli accolti dal regista Jean Pierre Isbouts che ha diretto una produzione History Channel Tv realizzata da Pantheon Tv Studios. Altre scene ambientate anche alla villa Medicea di Poggio a Caiano, a Pistoia e a Firenze.

Ma la partecipazione più importante è quella di Morgan Freeman in qualità di voce fuori campo. Il documentario, ultimato dopo 4 anni di lavorazione e dopo un ritorno in città per alcune scene aggiunte andrà in onda in mezzo mondo con un nuovo titolo, "The search for the last supper". Il primo aprile, negli Stati Uniti sul canale televisivo Pbs, il primo aprile in Italia su Sky Arte, sempre il primo aprile sul canale Artè in Francia e Germania.

Milioni di telespettatori vedranno le bellezze di Prato. "Mi sono occupato di scegliere la troupe, gli attori, gli alberghi e quello si ritenesse necessario per la lavorazione", ricorda Ruggiero. Importanti i progetti futuri. A maggio una troupe diretta da un regista cinese arriverà in città, seguita dal local producer Ruggiero, per girare un documentario sull’immigrazione cinese (prodotto da Netflix). E poi la realizzazione di una puntata di "Cucine segrete" con la partecipazione del famoso cuoco Anthony Bourdain su Sky.

Sempre su Sky il 25 maggio andrà in onda uno degli ultimi lavori di Ruggiero, il documentario "Voglio la testa di Maradona" ovvero... vita e prodezze del celebre giocatore di calcio, riletto "dal punto di vista italiano".