Alessandro Paci con Miriana Trevisan (foto NewPressPhoto)
Alessandro Paci con Miriana Trevisan (foto NewPressPhoto)

Prato, 7 agosto 2018 - Film dopo film, Prato è stata davvero “sequestrata” dal mondo del cinema. In fondo, un piacevole sequestro che ha riacceso i riflettori sugli angoli più belli della nostra città. Nei prossimi giorni, un’altra troupe in arrivo. Ecco Alessandro Paci, nome di punta della comicità toscana, che ambienterà alcune sequenze del suo prossimo film da regista, ancora senza titolo.

Primo ciak, lunedì 6 agosto, un mese di lavorazione tra Prato, Firenze, Arezzo, Livorno e la Versilia. E l’idea parte dal grande successo ottenuto dallo stesso Paci con le sue barzellette, seguitissime da migliaia di fans su youtube. Proprio quel mondo delle barzellette di Paci, molte delle quali divertentissime e surreali,sarà presto un film distribuito nelle sale probabilmente il prossimo autunno. Paci sceneggiatore, regista e attore, insieme a Benedetta Rossi (sua partner insieme a Kagliostro nel programma televisivo di successo Attenti al tubo) e l’amico di sempre, Massimo Ceccherini.

Paci e Ceccherini sono stati protagonisti per anni con spettacoli teatrali “sold out”, spesso insieme al compianto Carlo Monni. Come non ricordare la stravagante rilettura di “Pinocchio-Fermi tutti è uno spettacolo” ? E poi ancora tutti e tre nel cast di “Cenci in Cina”girato completamente in città una decina d’anni fa. Un film tutto pratese, per le vicende raccontate (si parlava del mondo del tessile rievocando la storia di due soci, Pelagatti e Giachetti), per il cast tecnico e artistico. Sceneggiatura scritta da Marco Limberti, Francesco Ciampi, Rodolfo Betti, regia di Marco Limberti, attori protagonisti Francesco Ciampi e appunto Alessandro Paci.

Per il nuovo film da regista, il comico toscano amatissimo anche per alcune partecipazioni a film cult come “Benvenuti in casa Gori”di Alessandro Benvenuti, “Cari fottutissimi amici”di Mario Monicelli, “Una moglie bellissima”di Leonardo Pieraccioni, ha coinvolto altri nomi popolari della comicità toscana come Graziano Salvadori, storica spalla dell’indimenticato Niki Giustini, Gaetano Gennai, Alessio Nonfanti, i Gemelli Siamesi. Nel cast anche il mitico Sergio Forconi, il babbo di Pieraccioni ne “Il ciclone”, Stefano Martinelli e gli attori “di casa nostra”, Ciccio Toccafondi e Massimiliano Gallicani. Intanto dopo l’estate sicuramente arriveranno in città altri set importanti. In ogni caso questo 2018 ha davvero rappresentato un nuovo “colpo di fulmine” tra il cinema e Prato. Con una incredibile e affettuosa partecipazione dei cittadini che hanno seguito con discrezione e rispetto, la lavorazione di due film importanti. Prima “Se son rose…”di Leonardo Pieraccioni, poi di “Pezzi unici”, fiction Rai firmata da Cinzia Torrini con Giorgio Panariello e Sergio Castellitto.