Tommaso Santi
Tommaso Santi

Prato, 31 agosto 2018 - Oltre a Emanuela Mascherini in concorso nella sezione “Giovani Autori Italiani”con il cortometraggio “Come la prima volta”, al festival del cinema di Venezia è in arrivo anche Tommaso Santi.

Il bravo autore, regista e sceneggiatore pratese che recentemente ha vinto il Golden Globe come miglior documentario con “Restaurare il cielo”, sarà presente al Lido con il nuovo cortometraggio dal titolo “Krenk”, in programmazione il 2 e il 3 settembre. Un altro importante riconoscimento per un talento pratese che proprio con questo ultimo lavoro è stato vincitore del progetto MigrArti, promosso dal Ministero dei Beni Culturali.

“Krenk”, scritto e diretto da Santi, è ambientato in una classe di quarta elementare della scuola Carlo Collodi di Prato. Una classe multi etnica come ce ne sono tante nella nostra città che detiene il primato per numero di etnie presenti tra i suoi abitanti. Vivono a Prato, esattamente 122 etnie, proprio come accade nelle grandi metropoli del mondo. In questa classe arriverà un alieno, appunto Krank, capace di incuriosire e stupire per le sue doti straordinarie. Una creatura assai strana che arriva da un paese molto molto lontano, forse da un pianeta vicino a Saturno. Assomiglia ad un polpo, non certo di bell’aspetto ma decisamente simpatico. In poco tempo, Krenk conquisterà tutti. Ad accogliere lo strano extraterreste sarà incaricato Gianni, un alunno di origine cinese che ha appena ricevuto la cittadinanza italiana.

Una scelta voluta dalla maestra, interpretata dalla grande attrice Alvia Reale, presenza fissa delle stagioni teatrali al Metastasio o al Fabbricone. Gianni avrà il compito di aiutare Krenk nell’integrazione con gli alti componenti della classe. Una idea originale che serve ad una analisi e ad una riflessione sulla integrazione che Prato sta vivendo da anni. Il cinema al servizio dei grandi temi del quotidiano, come è successo spesso nella carriera di Tommaso Santi che recentemente ha collaborato con un’altra eccellenza pratese, Riccardo Jacopino insieme hanno scritto la sceneggiatura di “Al massimo ribasso”, presentato all’ultima edizione del Torino. Film Festival e ripresentato con successo al castello dell’imperatore, lo scorso 24 agosto.

E adesso è la volta del festival del cinema di Venezia, con la nuova regia. Non si contano poi gli altri lavori tutti di qualità, scritti e diretti dallo sceneggiatore regista pratese. “Krenk”, è stato prodotto dalla società di distribuzione Nove è sarà presentato in anteprima mondiale nella kermesse cinematografica tra le più importanti del mondo, realizzato con la collaborazione dell’associazione Cieli Aperti e la disponibilità della Scuola Primaria Collodi di Prato.