Prato, 11 settembre 2018 - L’arena estiva al Castello dell’Imperatore si è appena conclusa con grande successo di pubblico. E la Casa del Cinema che ha curato la programmazione riproponendo i migliori film della stagione, ha appena stilato la classifica dei film più visti (e meno visti).

A sorpresa è un film made in Italy a salire sul podio più alto; Ella & John diretto dal livornese Paolo Virzì è il film più visto del cinema sotto le stelle edizione 2018. Con due proiezioni e un totale di 410 spettatori, le avventure dei due arzilli vecchietti che attraversano gli Stati Uniti con un camper, hanno battuto ogni record. Film italiano di produzione, americano per ambientazione con la presenza di due straordinari attori; Helen Mirren e Donald Sutherland. Curiosamente lo scorso anno a trionfare fu proprio lo sceneggiatore storico di Virzì, Francesco Bruni, con il suo riuscito film interpretato da Giuliano Montaldo, “Tutto quello che Vuoi” (Bruni fu poi ospite del Terminale per ricevere il premio del film più visto nell’estate 2017).

Al secondo posto ecco il film vincitore a Venezia 2017 e all’Oscar 2018, La forma dell’acqua, splendido film dai molti piani di lettura diretto dal regista messicano Guillermo Del Toro. Due proiezioni con 378 presenze.

Medaglia di bronzo per il film italiano più visto tra dicembre 2017 e giugno 2018. Anche a Prato trionfa Come un gatto in tangenziale con la coppia Paola Cortellesi, Antonio Albanese per un totale di 369 biglietti strappati per due proiezioni. La classifica continua con due sorprese, due film d’autore che dimostrano l’interesse del pubblico pratese nei confronti del cinema di qualità.

Quarto posto per “Il sacrificio del cervo sacro” del regista greco Yorgos Lanthimos (190 spettatori), quinto “Dogman”di Matteo Garrone con 183 presenze. A seguire, il capolavoro “Tre manifesti ad Ebbing, Missouri” con 172,  “L’ora più buia”con uno strepitoso Gary Oldman nel ruolo di Churchill con 165.

Oltre i “magnifici sette”che vanno a comporre la classifica dei film più visti, quali sono invece le pellicole meno fortunate ? E qualche volta a causa del maltempo come nel caso di “Star Wars – L’ultimo dello Jedi” il 10 luglio con solo 24 presenze. Fanalini di coda purtroppo, tre grandi film che meriterebbero una seconda chance; il libanese “L’insulto” 26 presenze, il cileno “Una donna fantastica” (22), l’americano “Un sogno chiamato Florida” (21), l’italiano “Figlia mia” (15).

E giovedì 13 il Terminale riapre i battenti con un grande film giapponese vincitore a Cannes 2018, “Un affare di famiglia”. Subito una pellicola da non perdere.