Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet Accedi al tuo account Clicca qui per accedere al tuo account WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Biffoni: "Preoccupato dal possibile taglio del valore delle azioni di Bpvi"

Il sindaco di Prato commenta la proposta del Cda della Banca Popolare di Vicenza di portare il valore deli titoli da 62,5 a 48 euro

Ultimo aggiornamento il 9 aprile 2015 alle 19:13
Il sindaco Matteo Biffoni

Prato, 9 aprile 2015 - La notizia che arriva dal Cda della banca Popolare di Vicenza -il principale istituto di credito della provincia di Prato- che ha proposto all'assemblea dei soci il taglio del valore delle azioni del 23% il sindaco di Prato, Matteo Biffoni ha espresso tutta la sua preoccupazione.

«L'operazione ricade - spiega in una nota - direttamente sui correntisti pratesi e da sindaco sono preoccupato dalla notizia del passaggio del valore delle azioni da 62,5 a 48 euro, che andrà al voto dell'assemblea dei soci sabato prossimo. Non conoscendo ancora nei dettagli l'operazione, che so essere legata ad aspetti tecnici di rispetto delle direttive Bce, continuo comunque a seguire con la massima attenzione questa operazione, sicuro di poter contare sul puntuale lavoro della Fondazione»

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.