Visita cardiologica a Prato: "La consulenza cardiologica ha risposte nei tempi"

L'Asl Centro replica al caso segnalato da La Nazione, ricordando che esiste un servizio per segnalare disservizi o ritardi. Numeri e performance sulla consulenza cardiologica mostrano un aumento di oltre 8.000 prestazioni erogate rispetto al 2022.

Replica dell’Asl Centro al caso segnalato da La Nazione il 10 ottobre scorso nell’articolo dal titolo "Visita al cuore dopo operazione – Appuntamento tra un anno a Greve". Al disagio patito da un paziente operato al cuore a Massa, l’azienda risponde ricordando che "esiste un servizio specifico aziendale per segnalare disservizi o ritardi di questo tipo attraverso l’ufficio relazioni col pubblico con cui i cittadini possono interfacciarsi per essere presi in carico, nel caso in cui la proposta di prenotazione offerta in prima battuta, della prestazione desiderata, non sia in linea con il bisogno del cittadino (mail [email protected] - PEC [email protected] - numero unico aziendale al quale si accede sia attraverso rete fissa che mobile chiamando lo 055 545454 premendo poi il testo 1 da lunedì a venerdì ore 7.45-18.30, il sabato e i prefestivi ore 7.45-12.30)". L’Asl sottolinea, inoltre, che "la segnalazione rientra in un contesto più ampio che riguarda l’attività di consulenza cardiologica dell’azienda Usl Centro, attività che nell’ultimo monitoraggio ufficiale della Regione (prenotazioni Cup nel periodo 16-30 settembre) ha registrato performance significative". Ecco i numeri e le performance sulla consulenza cardiologica: per quanto riguarda il primo accesso nell’Asl centro il 98,7% delle prenotazioni con classe di priorità U (urgenti) sono state erogate entro i tempi previsti dalla normativa vigente (72 ore); il 98,5% delle prenotazioni con classe di priorità B (Brevi) sono state erogate entro i tempi previsti dalla normativa vigente (10 giorni); il 76% delle prenotazioni con classe di priorità D (Differibili) sono state erogate entro i tempi previsti dalla normativa vigente (15 giorni).

Nei primi 9 mesi del 2023 sono state erogate 61.744 consulenze cardiologiche di primo accesso ai cittadini dell’Asl centro, un aumento di oltre 8.000 prestazioni erogate in più rispetto allo stesso periodo 2022.