Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
21 giu 2022

Violento litigio dopo l’incidente Minaccia il rivale con la pistola

Brutto episodio nel pomeriggio di ieri in via Cavour. Il quarantenne punta l’arma (forse giocattolo) contro il malcapitato e poi fugge a bordo della sua auto. Ricerche a tappeto per rintracciarlo

21 giu 2022
Polizia e carabinieri hanno passato al setaccio le immagini delle telecamere per rintracciare il fuggitivo
Polizia e carabinieri hanno passato al setaccio le immagini delle telecamere per rintracciare il fuggitivo
Polizia e carabinieri hanno passato al setaccio le immagini delle telecamere per rintracciare il fuggitivo
Polizia e carabinieri hanno passato al setaccio le immagini delle telecamere per rintracciare il fuggitivo
Polizia e carabinieri hanno passato al setaccio le immagini delle telecamere per rintracciare il fuggitivo
Polizia e carabinieri hanno passato al setaccio le immagini delle telecamere per rintracciare il fuggitivo

Hanno avuto un piccolo incidente, un tamponamento. Il lieve sinistro stradale, però, ha avuto conseguenze ben peggiori per uno dei due conducenti delle auto coinvolte che si è visto puntare addosso una pistola (vera o giocattolo non è chiaro) dopo un acceso diverbio sula dinamica e su chi avesse ragione fra i due. Sono stati attimi di terrore quelli vissuti ieri pomeriggio, poco dopo le 16, da un automobilista in via Cavour che, spaventato, quando ha visto l’arma (o presunta tale), è risalito veloce in macchina e ha chiamato in suo aiuto le forze dell’ordine. Il caldo fa brutti scherzi, verrebbe da pensare, ma l’episodio ha destato non poco allarme. L’uomo con la pistola – un italiano sulla quarantina – infatti si è dileguato lasciando il contendete impaurito in via Cavour in attesa di polizia e carabinieri. Secondo quanto raccontato dall’automobilista minacciato, i due avevano avuto poco prima un diverbio per un piccolo incidente stradale avvenuto in via Cavour, nei pressi del vecchio ospedale. Probabilmente la vittima voleva fare la constatazione amichevole dell’incidente ma il rivale non ne ha voluto sapere cominciando a dare in escandescenze e non volendosi prendere la colpa per l’incidente. A un certo punto, è tornato in auto, ha preso qualcosa ed è uscito di nuovo. Trovatosi di fronte al malcapitato ha estratto la pistola e gliel’ha puntata contro. L’automobilista, impaurito, si è rifugiato nella sua macchina. A quel punto, il quarantenne (che pare fosse in compagnia di una donna) è risalito sulla sua macchina, una Panda di colore beige, e se n’è andato. La vittima non ha fatto in tempo a prendere il numero di targa della macchina in fuga. Immediate sono scattate le ricerche a tappeto della Panda beige da parte di polizia e carabinieri. La vittima, oltre allo choc, stava bene e non ha avuto bisogno di cure mediche. Le forze dell’ordine hanno passato al setaccio le immagini delle telecamere di videosorveglianza della zona alla ricerca della macchina su cui viaggiava l’automobilista armato. Non è detto che la pistola mostrata dall’uomo sia vera, ma il pericolo che potesse esserlo ha fatto mobilitare immediatamente tutte le pattuglie che si trovavano in zona. Anche perché il quarantenne potrebbe usare la pistola contro qualcun altro.

L’auto è stata intercettata da una telecamera di via Scarlatti che viaggiava veloce in direzione di Pistoia. Dopo di che è stata persa di vista e non è stata rintracciata su nessun’altra immagine delle telecamere. La caccia è andata avanti per tutto il pomeriggio e fino in tarda sera. La Panda beige sarebbe stata notata da una pattuglia che è riuscita a prendere il numero di targa. Gli accertamenti sono ancora in corso.

Laura Natoli

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?