Carabinieri (foto di archivio)
Carabinieri (foto di archivio)

Prato, 26 gennaio 2019 - Due dipinti del Seicento, trafugati nel febbraio dell'anno scorso al Conservatorio San Niccolò - un complesso monumentale sede di una scuola nel cuore del centro storico di Prato - sono stati trovati dai carabinieri del Nucleo di tutela patrimonio culturale. Stamane i militari li hanno riconsegnati alla Fondazione S.Niccolò. Le immagini delle telecamere erano riuscite a individuare l'autore del furto dei due dipinti su tela, un fiorentino di 63 anni già noto per lo stesso genere di reati. I quadri - 'Ecce Homo con Santa Monacà e 'la Sacra Famiglià - fanno parte dello scrigno delle opere delle monache domenicane del Conservatorio. «È un giorno speciale per la nostra scuola perché far tornare due dipinti sottratti alla collettività - spiega Guido Giovannelli, presidente della Fondazione di San Niccolò - è davvero straordinario». Alla cerimonia ha partecipato anche il sindaco Matteo Biffoni, che ha ringraziato i militari dell'Arma per il lavoro svolto.