Ricerca continua e sostegno sociale

Lanartex, azienda tessile e di arredamento, si distingue per l'eccellenza e l'innovazione. Nel 2023 ha ottenuto la certificazione di Parità di genere e si è trasformata in società benefit, dimostrando un impegno decennale verso le attività benefiche e la responsabilità sociale d'impresa. L'azienda sostiene progetti educativi e culturali, come il campionato di giornalismo, investendo nelle nuove generazioni.

In un settore in evoluzione come quello tessile, moda e arredamento, Lanartex si distingue per la sua costante ricerca dell’eccellenza e dell’innovazione, mantenendo salde le radici di un’impresa familiare che da 25 anni offre competenze di alta qualità. Fondata

da Patrizia Rosati e da Alessandro Iozzelli, l’azienda ha saputo crescere grazie a un approccio che valorizza

le professionalità individuali e promuove la formazione continua del proprio team. Il 2023 ha segnato per Lanartex un anno di rinnovamento significativo, come sottolinea il figlio di Patrizia, Matteo Marcone, Chief of quality office: "Il 2023 è stato un anno di rinnovamento e abbiamo ottenuto un importante riconoscimento: la certificazione di Parità di genere UNI/Pdr 125, forse siamo fra i primi nei nostri territori". L’attenzione di Lanartex verso le tematiche ambientali, sociali e di governance si è ulteriormente concretizzata con l’avvio della trasformazione dell’azienda in società benefit, un passo che riflette l’impegno decennale verso le attività benefiche e la responsabilità sociale d’impresa. "Questo a corollario dell’impegno che da oltre 10 anni l’azienda, merito senza dubbio di mia madre, ha infuso nelle attività benefiche dell’Associazione Spalti", organizzazione che offre supporto ai malati di Sla e alle loro famiglie in Toscana. L’azienda si impegna anche nel promuovere l’istruzione e la formazione, supportando progetti come il campionato di giornalismo, che coinvolge gli studenti in iniziative di valore educativo e culturale. "Quello de La Nazione è uno dei progetti che sosteniamo ogni anno con interesse, gli studenti non sono mai stati così centrali nelle politiche aziendali come in questo momento storico – afferma Marcone –: investire nelle nuove generazioni è un pilastro della filosofia aziendale".