Quando i cervelli in fuga sono donne. "Intellettuali e professioniste durante il fascismo alla ricerca di lavoro e di libertà all’estero" è il tema dell’incontro promosso dal Soroptimist club Prato presieduto da Elena Augustin in occasione della Giornata della memoria. L’iniziativa è programmata per stasera alle 21 su Zoom, la piattaforma web. Una riflessione su queste perdite di donne che per motivi politici e razziali lasciarono il Paese, ma anche di risorse e talenti della cultura italiana, di impegno e determinazione. Dopo i saluti della presidente del club, del sindaco Matteo Biffoni e degli assessori Simone Mangani e Ilaria Santi; interverranno Patrizia Guarnieri, ordinario di storia contemporanea dipartimento Sagas (storia-archeologia-geografia-arte e spettacolo), università di Firenze e Lea Campos Boralevi, già ordinario di Storia delle dottrine politiche all’università di Firenze; presidente commissione Borse di studio europee del Soroptimist international d’Italia.

Conclusioni della presidente Augustin. Per collegarsi: us02web.zoom.usj85932785919?pwd=WHB1NnNoTjBCWHJIaHB2L0ZiQm5EZz09.