Prima giunta a traino Bugetti. La sindaca si ispira a Prodi:: "Andremo insieme in ritiro"

Tre atti approvati ieri mattina, i primi impegni riguarderanno la revisione degli uffici comunali e l’ascolto delle frazioni. "Dobbiamo imparare a lavorare insieme in maniera trasversale".

Prima giunta a traino Bugetti. La sindaca si ispira a Prodi:: "Andremo insieme in ritiro"

Prima giunta a traino Bugetti. La sindaca si ispira a Prodi:: "Andremo insieme in ritiro"

Una giornata di ritiro con tutta la giunta e la maggioranza in consiglio comunale da organizzare nei prossimi mesi per rafforzare "lo spirito di condivisone e il senso di appartenenza". È l’idea lanciata dalla sindaca Ilaria Bugetti durante la prima giunta riunita ieri che ha dato il via definitivo al nuovo mandato alla guida del Comune. Del resto lo sport insegna, le squadre di calcio, ma non solo per ritrovare lo spirito del gruppo vivono di ritiri perché non applicare lo stesso copione agli amministratori come in passato fece Romano Prodi primo anfitrione di questo tipo di incontri: "Solo insieme saremo davvero forti", dice Bugetti ai suoi.

L’approvazione di tre delibere tecniche ma soprattutto la condivisione del metodo di lavoro da seguire nelle prossime settimane e a lungo termine per amministrare al meglio la città. Sono la sintesi della prima riunione della giunta Bugetti, che si è svolta in palazzo comunale. Presenti i nove assessori della squadra nominata la scorsa settimana dalla sindaca. E’ la partenza ufficiale del lavoro amministrativo ma è anche un momento di condivisione carico di emozione ed entusiasmo. Per raggiungere risultati importanti in tempi certi, è fondamentale impostare il lavoro iniziale in modo snello ed efficace: "Voglio un lavoro coordinato e integrato - spiega Bugetti -. Lo spirito con cui approcciarsi è questo: dobbiamo lavorare in modo trasversale. Di fronte alle difficoltà o ai progetti complessi è importante essere uniti e attuare un lavoro di squadra coinvolgendo anche i consiglieri".

Tra le priorità per le prossime settimane ci sono sicuramente la riorganizzazione della macchina comunale con il potenziamento degli uffici più strategici o in sofferenza, il lavoro sulle frazioni con la creazione di punti di ascolto lanciato in campagna elettorale. "Altra cosa importante - conclude Bugetti - è monitorare i tanti progetti in corso che ereditiamo da chi ci ha preceduto per accompagnarli alla conclusione nei tempi e nei modi stabiliti. C’è la visione, c’è il metodo, c’è la concretezza. Tutti ingredienti importanti per far bene il compito che ci hanno assegnato i cittadini dandoci fiducia". Intanto oggi pomeriggio appuntamento alle 15,30 ci sarà il primo consiglio comunale in Palazzo: all’ordine del giorno l’elezione del presidente del consiglio e il giuramento della prima cittadina.

Si.Bi.