Passerella, nuovo allarme droga. Preparano dosi davanti a un bimbo

Due uomini si sono sistemati sotto il ponte pedonale, facilmente visibili. Siringhe, misurino e stupefacenti. Dopo la segnalazione di un passante sono arrivati i vigili urbani. Entrambi sono stati identificati e segnalati. .

Passerella, nuovo allarme droga. Preparano dosi davanti a un bimbo

Passerella, nuovo allarme droga. Preparano dosi davanti a un bimbo

Alcune siringhe una accanto all’altra, un misurino e la polverina sopra. Vista fiume. Dev’essere stato attirato dal panorama l’uomo che ieri, a metà giornata, si è preparato tutto il necessario per drogarsi proprio sotto la Passerella pedonale sul Bisenzio, lato viale Galilei, davanti a tutti. A chi stava tornando a casa per la pausa pranzo, a ragazzi che volevano farsi un selfie sul fiume e anche a un bambino, che quando sfortunatamente ha visto quella bella "tavola" apparecchiata si è coperto gli occhi stringendo la mano del babbo. Sorpreso peraltro quanto suo figlio di tanta naturalezza innaturale: possibile pensare di farsi a due passi da un giardino, a qualche metro da una fermata dell’autobus e poche decine da una scuola? Possibilissimo, se ci si trova alla Passerella. Infatti all’uomo che preparava le dosi si è aggiunto un altro consumatore poco dopo, anche lui per nulla preoccupato di essere visto. Sono rimasti lì almeno venti minuti, fino a quando non è arrivata una pattuglia dei vigili urbani chiamata da un passante disgustato. I due uomini non sono stati nemmeno denunciati, perché non spacciavano. Uso personale: identificazione e segnalazione. Sicuramente certe scene hanno disturbato più chi passava che loro. Purtroppo non sono nemmeno così rare, anche se mettere siringhe, droga e tutto il necessario in bella vista la dice lunga sul degrado della zona.

Degrado contro il quale le forze dell’ordine ieri hanno organizzato un altro servizio multiforze. Il Serraglio nel pomeriggio è stato controllato anche con i cani antidroga per trovare eventuali nascondigli. Il presidio certamente, per qualche ora, ha scoraggiato gli spacciatori. Ma il problema, non da ora, è che quel presidio dovrebbe essere fisso, almeno per un po’. Un bel po’.

L.B.