Si Cobas ieri mattina ha manifestato davanti alla Prefettura per i lavoratori del Panificio Toscano
Si Cobas ieri mattina ha manifestato davanti alla Prefettura per i lavoratori del Panificio Toscano

Prato, 4 dicembre 2018 - La Coop sospende il contratto di fornitura al Panificio Toscano. E i sindacati si spaccano. È l’effetto della protesta messa in atto sabato pomeriggio da Si Cobas all’interno del supermercato del Parco Prato nel corso della quale i manifestanti sono tornati a chiedere il rispetto del contratto nazionale di lavoro e il corretto inquadramento (attualmente il contratto è quello dei panifici artigianali, mentre loro chiedono quello dei panifici industriali). «Un atto increscioso» per la Coop che come tutta risposta ha sospeso la fornitura dei prodotti del Panificio Toscano fino a quando non sarà chiarita la situazione: «Non possiamo permettere che accadano episodi come quello di sabato soprattutto perché non abbiamo voce in capitolo sui rapporti contrattuali tra il Panificio Toscano e i suoi dipendenti».

Una decisione drastica che ha mandato su tutte le furie le altre sigle sindacali preoccupate per il futuro del lavoratori. «È grave e inaccettabile quanto accaduto sabato pomeriggio in un centro commerciale di Parco Prato, dove i Si-Cobas hanno fatto irruzione per protestare contro l’azienda Coop che è l’unico committente di Panificio Toscano. Una vicenda resa ancora più grave dal fatto che a seguito di questo episodio l’azienda ha sospeso la commessa, condannando gli operai di Panificio Toscano a una inattività forzata e gettando ombre sul futuro di un’azienda che al momento occupa 140 persone». Dure le parole del segretario generale Uil Toscana Annalisa Nocentini e del segretario reggente Uila Toscana Guido Majrone, che definiscono l’episodio «come un vero e proprio blitz violento».

Intanto ieri mattina una delegazione di lavoratori aderenti a Si Cobas ha protestato davanti alla Prefettura. «Per il secondo giorno consecutivo, la maggioranza dei lavoratori di Panificio Toscano non ha potuto svolgere il proprio turno di lavoro - si legge in una nota del Si Cobas - La vertenza va ormai avanti da mesi e vede i lavoratori e il nostro sindacato rivendicare l’applicazione del contratto nazionale. Abbiamo sollecitato Unicoop a richiamare il Panificio Toscano al rispetto di quanto previsto dalla contrattazione collettiva in coerenza con il ‘Codice Etico’ che l’azienda vanta nel rapporto con i propri fornitori».