Dal Politeama la Camerata e la musica classica, da Officina Giovani una trentina di artisti pratesi, con le canzoni e le sonorità di oggi. E’ doppia la proposta sostenuta dal Comune in questo Capodanno così anomalo. Per i più giovani sempre in modalità streaming, dai cantieri culturali di piazza Macelli c’è Capodanno in H.D., che in questo caso sta per Home Delivery: è il progetto di Officina Giovani, Fonderia Cultart e Freaky Deaky per far passare la notte di San Silvestro a tanti pratesi forzatamente chiusi in casa ugualmente in compagnia della musica dal vivo, seppure in diretta Facebook sulle...

Dal Politeama la Camerata e la musica classica, da Officina Giovani una trentina di artisti pratesi, con le canzoni e le sonorità di oggi. E’ doppia la proposta sostenuta dal Comune in questo Capodanno così anomalo. Per i più giovani sempre in modalità streaming, dai cantieri culturali di piazza Macelli c’è Capodanno in H.D., che in questo caso sta per Home Delivery: è il progetto di Officina Giovani, Fonderia Cultart e Freaky Deaky per far passare la notte di San Silvestro a tanti pratesi forzatamente chiusi in casa ugualmente in compagnia della musica dal vivo, seppure in diretta Facebook sulle pagine dei tre organizzatori. Lo show in musica inizierà alle 20.30 e sarà condotto da Francesco Gori. Sul palco si esibiranno Marco Benedetti e Francesco Zampini, Massimo Bertacci con Massimo Vitellozzi, Matteo Bonechi, i Bluagata (Alessia e Federico Masi, Margherita Benni, Lorenzo Mattei, Folco Vinattieri), Margherita Cavaciocchi, Marco De Cotiis con Simone Pascarella, Druga (Andrea Franchi con Matilde Benvenuti), Fabrizio Ganugi, Grinta, Enrico Matheis con Gianni e Lorenzo Maisto, Elisa Mini con Andrea Garibaldi, Riccardo Onori con Donald Renda e Leonardo Baggiani, Tutte le cose Inutili (Francesco Meucci e Leonardo Sanzò). Dopo il brindisi di mezzanotte, la seconda parte della serata: quindici minuti dopo l’inizio del 2021, sempre sulle pagine Facebook di Officina Giovani, Fonderia Cultart e Freaky Deaky, ecco Capodanno in H.D. Club. Sarà un dj set con visual che coinvolgerà tre fra i più importanti artisti toscani nel panorama del clubbing internazionale: si tratta di Alex Neri, Ruben Mandolini e Francesco Taddeucci.

Ma ci sarà musica anche il giorno di Capodoanno. Come da tradizione, Palazzo Pretorio anche quest’anno organizza il concerto di auguri, in questo caso non dal vivo per il pubblico, ma in diretta sul sito e sui canali social del Museo. L’appuntamento, a cura di Mesotonica, è a partire dalle 11 con il recital "Nel mar che bagna a Mergellina il piede", ideato da alcuni artisti dell’ensemble Cappella Neapolitana, in sintonia con la bella mostra "Dopo Caravaggio. Il Seicento napoletano nelle collezioni di Palazzo Pretorio e della Fondazione De Vito" che sarà visitabile fino al giorno della Befana. Il concerto sarà diretto da Antonio Florio ed è pensato per voce di soprano, clavicembalo, violoncello e arciliuto. In programma brani inediti di autori del Seicento napoletano, attraverso un’accattivante antologia che spazia da pezzi con accenti popolari ad altri di ricercata raffinatezza, composti da Alessandro Scarlatti, Giovanni Cesare Netti, Domenico Scarlatti, Giuseppe Porsile e Giulio Cesare Rubino. Il repertorio delle cantate per voce e basso continuo rispecchia la stessa sensualità delle tele di medie dimensioni commissionate dai mecenati delle corti barocche, che ancora per qualche giorno si possono ammirare a Palazzo Pretorio. Protagonisti del concerto saranno Valeria La Grotta (soprano), Ugo di Giovanni (arciliuto), Chiara Mallozzi (violoncello) e Luigi Trivisano (clavicembalo).