Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
6 ago 2022
6 ago 2022

Nuovo fontanello a Mezzana. E sono dieci

Tanti sono ora quelli in città: distribuiscono gratuitamente acqua naturale e frizzante. L’obiettivo è realizzarne altri sei in meno di due anni

6 ago 2022
Cristina Sanzò,. Matteo Biffoni e Simone Barni durante l’inaugurazione (Attalmi)
Cristina Sanzò,. Matteo Biffoni e Simone Barni durante l’inaugurazione (Attalmi)
Cristina Sanzò,. Matteo Biffoni e Simone Barni durante l’inaugurazione (Attalmi)
Cristina Sanzò,. Matteo Biffoni e Simone Barni durante l’inaugurazione (Attalmi)
Cristina Sanzò,. Matteo Biffoni e Simone Barni durante l’inaugurazione (Attalmi)
Cristina Sanzò,. Matteo Biffoni e Simone Barni durante l’inaugurazione (Attalmi)

Sei nuovi fontanelli in meno di due anni. E’ l’obiettivo che si è posto il Comune di Prato per garantire a ogni quartiere della città un rifornimento gratuito d’acqua naturale e frizzante. L’annuncio è stato dato dall’assessore Cristina Sanzò durante l’inaugurazione del fontanello di Mezzana, situato all’interno dei giardini di via Picasso. "Gli anni di pandemia hanno un po’ rallentato il nostro cronoprogramma – spiega Sanzò –, ma da qui a fine mandato vogliamo rimetterci in pari. L’obiettivo è di inaugurarne altri sei. Quello di Mezzana, ad esempio, era stato individuato nel 2019 e oggi vede la luce". Un fontanello costa circa 45.000 euro. Nel caso di quello di Mezzana il Comune ha stanziato 35mila euro, mentre Publiacqua ha messo il resto dei fondi. Dopo Mezzana sarà la volta di via dell’Olmo a San Giorgio a Colonica, davanti alla scuola. A seguire arriverà quello de La Querce e quello di Galciana in zona Poste. Gli altri sono ancora da individuare. "L’inaugurazione di un fontanello nell’estate più siccitosa degli ultimi decenni è un segnale importante di vicinanza alla popolazione – dice Simone Barni, vicepresidente di Publiacqua –. Il fontanello di Mezzana è il decimo per Prato e rappresenta quindi un risultato importante per Publiacqua e per la città. Questo fontanello va a servire una zona molto popolosa e speriamo possa diventare un punto di riferimento importante di socialità inserendosi in un giardino che rappresenta un punto di ritrovo importante per il quartiere".

Oltre a Mezzana gli altri fontanelli della città si trovano a Vergaio, Iolo, via Pomeria, Grignano, Fontanelle, Galceti, Tavola, Chiesanuova e San Paolo. Si tratta di fontanelli di alta qualità che erogano gratuitamente acqua naturale e frizzante. Dal 2017 a maggio 2022 i fontanelli di Prato hanno erogato circa 20 milioni di litri. Tutto questo per un risparmio complessivo di oltre 13 milioni di bottiglie di acqua da un litro e mezzo non prodotte, che si traducono in un beneficio per l’ambiente di circa 464 tonnellate di plastica e quasi 2.300 tonnellate di anidride carbonica. Per le tasche dei cittadini il risparmio è di 4,1 milioni di euro. "Continuiamo a portare avanti la programmazione che ci siamo prefissati con Publiacqua – commenta il sindaco Matteo Biffoni -. A chiederci l’installazione di nuovi fontanelli sono gli stessi residenti, segno che si tratta di un servizio molto apprezzato". Ma quanto costano i fontanelli alla comunità? Al netto dei fondi stanziati per la realizzazione (fra i 43mila e i 45mila euro l’uno), ci sono i costi di manutenzione cioè 10.000 euro a fontanello che finiscono nelle bollette dell’acqua dei pratesi. Poi ci sono i costi a carico del Comune: circa 5.000 euro a fontanello per l’uso dell’acqua e per le bombole per fare l’acqua frizzante. Di fatto solo di gestione si raggiunge una cifra di 150mila euro a Prato. Un conto salato, tanto che da tempo sia Publiacqua che il Comune stanno pensando se è il caso di mettere una cifra simbolica per potere usufruire quantomeno dell’acqua frizzante. "Per il momento resterà tutto gratis – conclude Sanzò –. Ma una riflessione soprattutto per arginare gli sprechi andrà fatta".

Stefano De Biase

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?