Prato, 23 febbraio 2021 - "Mio fratello Rocco sta bene e grazie al cielo abbiamo saputo come stava immediatamente dai media, subito dopo l'attentato. Sono sicura che questi sono momenti difficili per tutti e chiedo di rispettare per quanto possibile la nostra apprensione". Lo ha detto, parlando brevemente con l'Ansa, Maria Grazia Leone, dottoressa odontoiatra con studio a Prato, sorella di Rocco Leone, il funzionario del Pam rimasto illeso durante l'attacco in Congo nel quale sono stati uccisi l'ambasciatore italiano Luca Attanasio e il carabiniere Vittorio Iacovacci. "Ora - ha aggiunto la familiare, che vive a Prato - aspettiamo che torni in Italia".

Da amici pratesi di Rocco Leone è trapelata la notizia che avrebbe telefonato alla moglie per rassicurarlo sulle sue condizioni di salute.