Gli abiti della maison pratese Deanna Biagi sfilano al centenario di Lamborghini
Gli abiti della maison pratese Deanna Biagi sfilano al centenario di Lamborghini

Prato, 10 maggio 2016 - Eleganza e lusso negli abiti da sera usciti dalla Maison Deanna Biagi di Prato per celebrare anche con la moda i cento anni dalla nascita di Ferruccio Lamborghini. Abiti ideati, disegnati e realizzati a Prato per raccontare lo stile delle leggendarie vetture sportive della Casa del Toro. Sedici abiti pezzi unici «Centenary Collection» ispirati alle dive del cinema degli anni ’50 e ’60 che hanno sfilato al gran gala che si è tenuto al Museo Ferruccio Lamborghini a Funo di Argelato, a pochi chilometri dal centro di Bologna.

E ad accogliere tanti appassionati assieme a personaggi dello spettacolo e del jet set internazionale, la stretta di mano di Tonino, figlio del fondatore della prestigiosa casa automobilistica e che si occupa di un’ampia gamma di prodotti di lusso: orologi, occhiali, cellulari, profumi, complementi d’arredo, abbigliamento, accessori sportivi, prodotti beverage, hotel a 5 stelle, lounge e ristoranti a marchio. E’ stato lui a volere la sfilata di moda con madrina rina della serata Clarissa Burt. In prima fila, la mitica Miura V rossa appartenuta proprio a Ferruccio Lamborghini e quattro indossatrici con abiti rosso fuoco sempre firmati dalla casa di moda pratese. Per la trentennale attività di Deanna Biagi, già specialista nel confezionare abiti per assecondare il corpo delle donne taglie forti, quelle che oggi si chiamano curvy fashion, l’ingresso nell’alta moda è arrivato come un premio alla passione e all’impegno.

«Tre anni fa – raccontano Deanna Biagi e la figlia Vanessa Poggi - per la prima volta ci siamo cimentate negli abiti da sera e siamo diventate sponsor di Miss Blu Mare, il concorso di bellezza con la finale a bordo di una nave MSC. Abbiamo vestito le ragazze selezionate. E a quella sfilata c’era chi aveva il compito di organizzare il gala in occasione del ricordo dei cento anni di Ferruccio Lamborghini. Un incontro magico per incrociare la nostra capacità di fare moda di lusso con l’eccellenza Lamborghini». Sono stati mesi di contatti che hanno convinto l’erede Tonino Lamborghini a scegliere la casa di moda pratese. «Ho studiato i modelli delle auto, immersa nel mito Lamborghini per portare in passerella l’appeal e la forza attrattiva del brand Toro. I vestiti sono legati agli stessi valori del marchio - aggiunge Deanna Biagi – e portano il nome di una diva, come Sophia, Brigitte, Anita, Ursula, Liz. Tutte donne famose e seducenti».

Gli abiti sono stati realizzati con tessuti metallizzati, elasticizzati e con tanti cristalli Swarovski. Una collezione di vestiti splendenti come le dive di cui portano il nome e che sfilerà ancora in co-branding con Tonino Lamborghini. Chi volesse sentirsi un po’ diva e ha un buon portafoglio, può collegarsi al sito e-commerce della Maison Deanna Biagi. Shopping da vera star.