Inaugurazione sede Forza Nuova con segretario nazionale Fiore

Prato, 13 aprile 2018 - Più di venti agenti delle forze dell'ordine sparsi fra viale Montegrappa, viale Vittorio Veneto e Piazza san Marco, per tenere a bada una situazione che si è invece rivelata tranquilla e ordinata. Come previsto, niente sit-in, cortei o scontri nella serata dell'inaugurazione della nuova sede di Forza Nuova e della contemporanea raccolta firme di protesta  "per ricordare i valori antifascisti della città di Prato" organizzata dall'Anpi con le due formazioni separate da poche decine di metri.

Il tutto si è dunque risolto in un duello a distanza caratterizzato da un botta e risposta solo verbale fra i rappresentanti delle due forze politiche. Tanto rumore per nulla. L'arrivo in centro storico del segretario nazionale di Forza Nuova Roberto Fiore, stasera poco prima delle 21, è stato accolto da circa una quarantina di militanti e simpatizzanti. “Prato è una realtà in cui l' imprenditoria tessile ha subìto in maniera devastante gli effetti della concorrenza sleale, con i sindacati che non sono riusciti a tutelare né i lavoratori locali né quelli cinesi” ha commentato Fiore.

E' necessario tutelare i prodotti italiani, applicando la normativa vigente e intensificando i controlli. Alle amministrative del 2019 correremo da soli, senza allearci con nessuno”. Il suo ultimo commento è per l' iniziativa dell' Anpi: “Ci troviamo di fronte ad un'associazione che riceve finanziamenti statali per lo studio della Resistenza e che si erge a depositaria della democrazia, ma credo che iniziative come queste, avversando l'apertura della sede di una forza politica di idee diverse dalle loro, di democratico non abbiano nulla”.

Non si è fatta attendere la dura replica dell'Anpi mentre i vertici della sezione pratese, insieme a quelli di Arci e Cgil raccoglievano firme contro il fascismo in piazza San Marco. “Siamo i primi a difendere la democrazia e la libertà di pensiero però Forza Nuova è una formazione che utilizza slogan legati all'ideologia nazifascista'' ha replicato Angela Riviello. “Stasera abbiamo raccolto un centinaio di firme, puntiamo a raggiungere quota cinquecento”.

Giovanni Fiorentino