Studenti del Dagomari

Prato, 9 ottobre 2018 - Topi in classe. Succede al Dagomari dove nei giorni scorsi un topolino è stato trovato all’interno dell’armadietto collegato alla lavagna lim. Non è certo la prima volta che accade in una scuola, ma quando i ratti entrano all’interno di un istituto scolastico è sempre qualcosa di spiacevole. La classe incriminata è stata passata al setaccio sia dagli addetti alle pulizie della scuola sia dai tecnici di Alia che sono stati subito avvertiti dalla dirigenza. Un primo intervento di disinfestazione è stato effettuato, ma all’interno della scuola sono state trovate nuove «tracce» di ratti. Segno che ancora la presenza dei topi non è stata debellata.

Così si sono resi necessari nuovi interventi. Per precauzione la dirigente Maria Gabriella Fabbri, in accordo con il personale scolastico, ha deciso di smontare l’armadietto che contiene i cavi a servizio della lavagna lim all’interno del quale nei giorni scorsi era stato trovato il topo morto. Inoltre è stata effettuata una pulizia di fondo della classe e per la sicurezza dei ragazzi l’aula è stata disinfestata dagli addetti di Alia. Controlli anche nella palestra e in altri locali della scuola dove erano state avvistate tracce di ratti. Tanto che in un secondo momento è stato deciso un nuovo intervento di derattizzazione con Alia.

«La situazione comunque è sotto controllo, alcuni giorni fa è stato trovato un topo all’interno dell’armadietto a servizio della lim. Abbiamo subito avvertito Alia per un primo intervento di derattizzazione», conferma la preside Fabbri. «Per precauzione, proprio perché risulta difficile da disinfettare bene, è stato deciso di smontare l’armadietto della lim, sostituire i cavi e rimontare tutto nuovo in modo che non ci sia pericolo per nessuno». Sul fronte degli escrementi visti da alcuni studenti, la preside rassicura le famiglie: «In palestra sono state trovate tracce, non c’è certezza che siano attribuibili alla presenza di topi, per precauzione comunque abbiamo chiesto un nuovo intervento di Alia proprio per scongiurare ogni eventualità». A segnalare il problema sono stati alcuni genitori dei ragazzi che frequentano la scuola di via Reggiana. Il Dagomari non è l’unica realtà ad avere avuto problemi simili: lo scorso anno i ratti avevano invaso la scuolina elementare delle Fonti.