Prato, 7 luglio 2018 - Una vera e propria attività di produzione, trasformazione e distribuzione di alimenti, finalizzati alla preparazione e cottura, con successiva fase di trasporto dei cibi appena preparati presso le ditte di connazionali cinesi. In tutto e per tutto un 'catering abusivo'. È quanto ha scoperto, dopo numerosi appostamenti, l'Unità operativa commerciale, amministrativa e anticontraffazione della polizia municipale di Prato in una abitazione in via Livi.

All'interno di un resede è stato trovato un considerevole quantitativo di derrate alimentari contenute in congelatori, oltre ad accessori finalizzati alla produzione, conservazione ad alla consegna: macchina impastatrice, macchina sigillatrice, bilancia e circa 1000 vaschette in alluminio. Gli agenti hanno sanzionato l'attività illecita contestando al responsabile una sanzione amministrativa di 3.000 euro. Il locale, le merci e le attrezzature sono state tutte sottoposte a sequestro. Sempre ieri gli agenti hanno accertato la presenza di un venditore abusivo di prodotti ortofrutticoli: oltre alla sanzione di 5.000 euro, è scattato il sequestro di tutta la merce venduta abusivamente, che il Comando di piazza Macelli ha devoluto alla mensa La Pira.