Prato, 12 settembre 2018 - La polizia municipale di Prato ha sequestrato un catering abusivo in via Siena, a Prato, al piano terra di un'abitazione affittata a un cinese di 51 anni.

C'era un vero e proprio laboratorio abusivo di alimenti. Gli agenti di Piazza dei Macelli hanno constatato che nel resede dell’abitazione, situata nel mezzo di altri palazzi, erano stati installati un gazebo e una casetta in legno, che venivano utilizzati sia come deposito di alimenti sia come cucina, allestita con fornelli a gas e finalizzata alla preparazione, cottura, e successiva fase di trasporto dei cibi appena preparati nelle ditte di connazionali.

A provare la consistenza dell’attività è stato rilevato un considerevole quantitativo di derrate alimentari contenute nei congelatori, oltre ad accessori finalizzati alla produzione, conservazione e alla consegna dei pasti preparati: in particolare vaschette in alluminio per il confezionamento dei cibi in asporto, notevoli quantita di olio di semi, e vari prodotti alimentari, fra cui carne e pesce, contenuti in congelatori a pozzo, altri già cotti e pronti per essere trasportati.

All’interno del resede sono state individuate e subito rimosse con relativa sanzione, tre bombole di gas non allacciate ai relativi utilizzatori. Gli agenti intervenuti hanno multato l’attività illecita contestando al responsabile una serie di sanzioni amministrative che hanno riguardato anche la parte urbanistico-edilizia, per la quale sono in corso ulteriori accertamenti Il locale, le merci e le attrezzature sono state sequestrate.